Busto, Rachele Ferrario e la notte tra i libri chiudono la Settimana dell’infanzia

busto ferrario infanzia

BUSTO ARSIZIO – Una colazione, in biblioteca, per iniziare la giornata e chiudere la “Settimana internazionale dell’infanzia e dell’adolescenza” che a Busto Arsizio è stata davvero ricca di appuntamenti.

busto ferrario infanzia

Quella di ieri, sabato 24 novembre, è stata davvero una giornata intensa, con tanti appuntamenti programmati per l’ultimo giorno della settimana dedicata ai più piccoli. Momenti di cultura, di divertimento e di divertimento nei luoghi della cultura. Come i viaggi busto ferrario infanziaper la città con il trenino. Un convoglio che ha caricato i piccoli e fatto più volte il giro della città alla scoperta dei luoghi storici e artistici di Busto Arsizio, con l’ultima corsa che è arrivata in piazza Garibaldi puntuale per l’accensione delle luci natalizie. Cultura e luoghi della cultura anche per la lectio Magistralis “Il volto, l’anima, la sapienza e la bellezza dell’arte”che ha tenuto Rachele Ferrario, storica e critica d’arte, docente dell’Accademia delle Belle Arti di Milano, nella sala Tramogge dei Molini Marzoli.

E poi il gran finale, tutto per i protagonisti di questi giorni, in biblioteca. Qui i bambini sono arrivati con pigiama e sacco a pelo e grazie alla disponibilità di tutto il personale delle biblioteca hanno potuto vivere una notte tra le migliaia di parole raccolte nei libri custoditi in questo luogo. Un po’ accampati, un po’ emozionati per trascorrere una notte fuori casa, ma in un luogo sicuro, i bambini che hanno partecipato a questo estemporaneo ma divertente “pigiama party”, questa mattina, dopo la colazione, sono tornati a vivere la domenica con i loro genitori e con una bella storia da raccontare.

La “Settimana internazionale dell’infanzia e dell’adolescenza” ha offerto un calendario ricchissimo, ma soprattutto la prova di cosa può dare alla città un grande lavoro di rete e di collaborazione. Il merito va agli assessorati all’Inclusione sociale e alla cultura guidati da Miriam Arabini e Manuela Maffioli, ma anche a tutte le associazioni e realtà del terzo settore che hanno dato il proprio contributo per allestire gli appuntamenti. Tantissimi, che hanno toccato molti luoghi della cultura di Busto.

busto ferrario infanzia

 

busto ferrario infanzia – MALPENSA24