Busto, sperona un’auto dei carabinieri e fugge: la folle corsa finisce a Rescaldina

busto boschi droga

BUSTO ARSIZIO – In fuga dai carabinieri: arrestato dopo una folle corsa tra Busto e Rescaldina. L’uomo è un trentenne di origine marocchina: le manette sono scattate con le accuse di resistenza a pubblico ufficiale, violenza a pubblico ufficiale, lesione e danneggiamento. Per fermare il fuggitivo hanno collaborato tre diverse compagnie dell’Arma: quella di Busto, quella di Saronno (dove il trentenne risiede) e quella di Legnano. La folle fuga a cavallo tra le province di Varese e Milano.

Ferito uno dei carabinieri

Tutto ha avuto inizio nella notte tra venerdì 11 e sabato 12 gennaio a Busto Arsizio. Una pattuglia del nucleo operativo radiomobile dei militari di Busto Arsizio, impegnata in uno dei tanti servizi di controllo del territorio svolti quotidianamente, ha intercettato la Peugeot 207 guidata dal trentenne. L’uomo, alla vista dei carabinieri, ha cercato di rendersi invisibile. Letteralmente. Ha prima spento le luci dell’auto e poi ha posteggiato la macchina a bordo strada dietro una seconda vettura in sosta. I carabinieri hanno subito notato la strana manovra e hanno posizionato l’auto di servizio in modo da chiudere la via di fuga, quindi a piedi si sono avvicinati alla Peugeot. Dove il trentenne ha cercato, di nuovo, di scomparire nascondendosi sotto il volante. Vistosi scoperto ha però riacceso l’auto dando gas e travolgendo la macchina dei militari: nello schianto ha ferito, per fortuna in modo non grave, uno dei carabinieri. L’auto di servizio è stata spostata di alcuni centimetri: il trentenne, nell’aprirsi un varco, ha anche speronato la vettura in sosta a bordo strada di qualche povero malcapitato.

La corsa chiusa con un’uscita di strada

Lì è iniziato l’inseguimento. Il marocchino ha guidato come un pazzo in direzione Rescaldina. Nel frattempo la sala operativa dell’Arma ha coordinato l’intervento di altre pattuglie delle compagnie di Legnano e Saronno. I militari hanno praticamente “circondato” la zona bloccando ogni possibile passaggio alla Peugeot. La fuga del trentenne si è conclusa con l’uscita di strada della Peugeot infossatasi in un terrapieno. L’uomo è stato raggiunto e bloccato. E’ stato accompagnato in ospedale dove gli sono state medicate le lievi ferite riportate nell’incidente, quindi è stato arrestato e messo in carcere a disposizione dell’autorità giudiziaria. Da accertare le ragioni della fuga. E’ evidente che l’uomo avesse parecchio da nascondere. Non è escluso, ma è in corso di accertamento, che potesse essersi trovato a Busto per fare da palo durante un furto.

busto fuga carabinieri – MALPENSA24