Sabato in centro a Busto si accende il Natale. Luminarie anche in periferia

Busto natale luminarie

BUSTO ARSIZIO – Busto accende il Natale e lo farà sabato 24 alle 17.30 nella centralissima via Milano. Ma quest’anno Palazzo Gilardoni ha voluto aumentare il budget destinato alle luminarie, da 60 a circa 90 mila euro, per poter illuminare, oltre al centro, anche le periferie e in particolare il quartiere di Madonna Regina. «Un segno di attenzione – ha spiegato l’assessore al Marketing Paola Magugliani – per una zona delle città che per tutto l’anno ha dovuto convivere con il disagio del cantiere di via per Lonate».

E proprio l’accensione delle luminarie sarà il segnale di apertura di un calendario di eventi con tantissime emozioni per vivere in tutta la città l’atmosfera natalizia.

Musica, luci, giochi, concorsi, presepi. Ma anche la tradizionale pista di pattinaggio sul ghiaccio e la possibilità di sciare in piazza Santa Maria. Cultura e momenti di svago. Quest’anno il programma degli appuntamenti di “Natale a Busto”, organizzato e promosso dall’amministrazione comunale e dagli assessori Paola Magugliani al Marketing e Manuela Maffioli alla Cultura, in collaborazione con Distretto urbano del commercio, del Comitato commercianti centro cittadino, di Ascom e di Agesp Attività Strumentali e con l’impegno e i contribuiti di tutte le realtà attive del territorio che hanno voluto partecipare da protagoniste è davvero ricco.

busto natale luminarie

Si parte sabato con l’accensione di tutte le luminarie e dell’albero delle luci in via Milano, con la partecipazione della Banda dei Babbi Natale della Nuova Busto Musica. Ai primi 100 bambini verrà donato un cappellino di Babbo Natale e non mancherà il vin brulè. All’accensione farà tappa anche il trenino che durante la giornata porterà i bambini alla scoperta delle bellezze della città, un’iniziativa questa inserita tra quelle della Settimana internazionale dell’Infanzia e dell’Adolescenza.  In più, grande novità per questo Natale 2018, le proiezioni di immagini a tema sulle facciate della basilica di San Giovanni e del santuario di Santa Maria.

Arriva la neve in città e si pattina

Il 24 e il 25 novembre il centro di Busto Arsizio si tinge di bianco con una pista da sci in neveplast allestita dalla Snow School Camparient. I maestri di sci e di snowboard della scuola, con tutta l’attrezzatura necessaria, saranno gratuitamente a disposizione dei più piccoli per tutta la giornata. Inoltre verrà allestito anche un villaggio della neve con animazione e gadget per tutti. Orari: dalle 10 alle 19 sabato e dalle 10 alle 17 domenica. Torna, dal 24 novembre (condizioni meteo permettendo), in piazza San Giovanni la grande pista di pattinaggio su ghiaccio, un classico del Natale a Busto che accoglierà grandi e piccini.

Concorso a gadget disegna il tuo Natale

Un’iniziativa tutta per i bimbi, organizzata dal Comitato commercianti centro cittadino, che invita i più piccoli a disegnare una pallina a scuola per poi portarla nella casetta di Babbo Natale, in Piazza San Giovanni, dove si possono anche trovare tutti gadget marcati #ilbellodivivereabusto.  Tutte le palline verranno poi distribuite nei punti vendita del centro Città per abbellire le vetrine dei negozi. I bimbi che troveranno la loro pallina nei negozi del centro riceveranno un regalo.

Natale in musica

Non è Natale senza musica. Le iniziative musicali saranno come sempre numerose e di grande qualità. Non mancheranno i concerti nelle strade e nelle piazze curati dalla Nuova Busto Musica. Si segnala in particolare il tradizionale Concerto di Natale che si terrà il 13 dicembre in basilica san Giovanni, alle ore 21, con il coro e orchestra Sinfonica Amadeus diretta dal Maestro Marco Raimondi. La distribuzione dei biglietti di ingresso gratuito prenderà il via il 29 novembre alle 8.30 nella sala riunioni del palazzo municipale. Il 29 novembre saranno distribuiti anche i biglietti per il Concerto di Capodanno, a cura dell’orchestra Microkosmos diretta dal maestro Fabio Gallazzi, in calendario il 1 gennaio alle 12.00 al Teatro Sociale. Per entrambi i concerti non sono previsti posti numerati.

Cultura e tradizione

Grazie alle associazioni che compongono il tavolo Identità, coordinato dall’assessorato alla Cultura, non manca nel programma una mostra dedicata alle tradizioni natalizie cittadine, Ul dì Natal, che sarà inaugurata l’8 dicembre alle 17.00 a palazzo Cicogna. «Un’occasione per scoprire come una volta si viveva il Natale nelle nostra case – ha spiegato l’assessore Manuela Maffioli, la quale ha anche sottolineato – come il ricco calendario di appuntamenti predisposto contribuisce a coinvolgere e valorizzare da un lato il commercio e i nostri commercianti, che hanno avuto e avranno un ruolo importante, dall’altro la cultura e in modo particolare, in questo caso, la musica».

Oltre ai tradizionali e sempre apprezzati presepi di piazza santa Maria (a cura dell’Associazione Amici di Alessandro Colombo che ha raccolto il testimone da Quelli del ‘37) e di piazza san Giovanni (Gruppo Alpini), anche quest’anno sono in calendario ben due “presepi viventi”. Il primo vedrà protagonisti i bambini della scuola primaria Chicca  Gallazzi giovedì 20 dicembre alle 17.30 in piazza Santa Maria. Il secondo, a cura del Club Boschessa e delle parrocchie S. Croce e  S. Edoardo, vedrà la messa in scena, il 5 e 6 gennaio, della tradizionale sfilata scenografica con la partecipazione di 180 personaggi in costume d’epoca.

Tutti gli eventi programmati e quelli ancora da programmare che si terranno nel periodo natalizio a partire da sabato 24 novembre si possono trovare qui.

 

busto natale luminarie – MALPENSA24