A Busto si torna a investire: oltre 3 milioni di euro di oneri nelle casse del Comune

busto oneri comune

BUSTO ARSIZIO – Eppur si muove. Forse è presto per poter affermare che a Busto mercato ed economia si sono rimessi in moto. Però i segnali positivi non mancano. E vanno oltre ogni più rosea aspettativa. Si torna a investire nell’edilizia privata, ma anche nei settori del commercio e dell’impresa.

area nord consiglio tovaglieriA fare da cartina tornasole è il dato degli oneri di urbanizzazione che sono entrati nelle casse di Palazzo Gilardoni e che ammontano a 3 milioni e 450 mila euro. Una cifra che supera la stima fatta con il bilancio di previsione e che aveva fissato l’asticella a 2 milioni e 800 mila. E proprio il dato positivo riguardante gli oneri sarà oggetto della variazione di bilancio che verrà portata questa sera, martedì 20 novembre, in consiglio comunale. Numeri ancor più significativi se si pensa che gli introiti sono più che raddoppiati rispetto a un paio di anni fa, quando alla voce oneri la cifra in bilancio è stata di 1 milione e 600 mila euro.

«Il dato fa certamente pensare e ben sperare. Anche perché in previsione vi sono anche altri interventi – spiega l’assessore all’Urbanistica Isabella Tovaglieri – Ma la cosa ancor più interessante riguarda i settori dai quali provengono gli oneri. Ben 920 mila euro provengono dall’assegnazione di nuovi lotti nella zona industriale con aziende già presenti e che hanno deciso di ampliarsi. E poi dall’edilizia privata. C’è un solo onore che proviene da un intervento commerciale e non è la Coop».

 

busto oneri comune – MALPENSA24