Ha rapinato la panetteria sotto casa sua: bloccato dalla polizia di Busto

Aggredisce poliziotti arrestato Busto polizia

BUSTO ARSIZIO – Ha rapinato la panetteria sotto casa: arrestato pochi minuti dopo il colpo dagli agenti della squadra volanti del commissariato di Busto Arsizio. Gli uomini della polizia di Stato l’hanno bloccato con l’incasso appena rapinato (100 euro in tutto) e un coltello nella tasca del giubbotto.

Il bottino è di 100 euro

In manette con l’accusa di rapina e lesioni è finito un quarantaduenne italiano residente a Busto Arsizio. L’uomo vive a poche centinaia di metri dalla panetteria di via Quintino Sella, a Beata Giuliana, che poco prima delle 19.30 di ieri, martedì 11 dicembre, ha rapinato. Un colpo durato pochi minuti che ha mandato in ospedale la commessa di 49 anni presente nel negozio: la donna, che ha cercato di opporsi al rapinatore, è stata colpita con un violento pugno al costato. Il rapinatore, armato di una spranga e con il volto coperto da una sciarpa, ha arraffato due banconote da 50 euro dalla cassa ed è fuggito. La commessa è riuscita  a dare subito l’allarme. Una volante del commissariato già in zona per uno dei tanti servizi di controllo del territorio che impegnano le forze di polizia, ha intercettato il fuggitivo.

Panetteria già rapinata in passato

Gli agenti hanno così bloccato il rapinatore arrestandolo d’intesa con l’autorità giudiziaria. Il quarantaduenne ha parecchi precedenti ed è un volto noto alle forze dell’ordine. La stessa panetteria era già stata rapinata in passato. Non è escluso che a portare a termine i colpi sia stato sempre il quarantaduenne. Gli inquirenti stanno lavorando per verificare questa ipotesi.

busto rapina panetteria – MALPENSA24