Busto come (forse) non l’avete mai vista: ecco i primi giri della ruota panoramica

BUSTO ARSIZIO – A trenta metri di altezza con lo sguardo sui tetti di Busto: primi giri sulla ruota panoramica in piazza San Giovanni. «Bellissima» non ha dubbi il sindaco Emanuele Antonelli, mentre i commercianti sperano che porti gente in centro. Ma la città già si divide, tra entusiasti e scettici.

Il taglio del nastro

«Bellissima» la definisce il sindaco Emanuele Antonelli, che ha voluto presenziare personalmente per il taglio del nastro. Con lui l’assessore ai grandi eventi Paola Magugliani, regista dell’iniziativa (anche se inizialmente era prevista la collocazione della grande ruota in piazza Vittorio Emanuele, poi esclusa per problemi tecnici legati alla pavimentazione della nuova agorà che si affaccia sulla residenza del Conte), che ha annunciato le prime promozioni, il 18 ottobre a favore delle associazioni che si occupano di disabilità e il 19 ottobre per i bambini delle scuole che potranno salire gratis. E la vicesindaco e assessore alla cultura e al commercio Manuela Maffioli, che ha precisato che la ruota è «esteticamente conciliata con l’arredo urbano e pensata per i centri urbani, in armonia con il contesto», auspicando che possa diventare un «motivo di aggregazione e attrazione delle persone in centro, portando un riflesso positivo sul commercio cittadino». Per valorizzare queste possibile ricadute l’assessore ripromette iniziative ad hoc per «garantire vivacità e vita a livello commerciale nei weekend, quando la ruota sarà aperta anche in ore serali». Un invito agli esercenti a sostenere la sfida. «Speriamo che invogli la gente a visitare il nostro centro cittadino» l’auspicio del presidente dell’Ascom bustocca Rudy Collini, salito sulla ruota insieme alla vicepresidente Cristina Riganti, al presidente del Distretto urbano del commercio Bruno Ceccuzzi e al presidente del Comitato commercianti centro Enzo Memelli. L’illuminazione delle 600 luci Led e la possibilità di godersi il tramonto da trenta metri d’altezza sono i veri punti di forza della ruota posizionata, a costo zero per il Comune, dalla famiglia Parisi. Salirci costerà 6 euro per gli adulti e 5 euro per i bambini.

Favorevoli e contrari

Mentre c’era il giro inaugurale con la cabina riservata al sindaco Antonelli e alla vicesindaco Maffioli (l’assessore Magugliani ha rinunciato ed è rimasta a terra ad osservare), già si formava la coda per salire e approfittare dei 200 posti gratuiti messi a disposizione dagli organizzatori. Ma sotto la grande ruota che ha iniziato a girare, diventando in pochi minuti l’attrazione più fotografata della città, i bustocchi si dividono. Come già sui social nei giorni scorsi, quando il suo arrivo in centro era stato annunciato. Come sempre, quando c’è una novità, si formano gli schieramenti, favorevoli e contrari. C’è chi esulta perché «finalmente in centro c’è qualcosa di nuovo e originale» e chi boccia la ruota perché «deturpa la scenografia della piazza, di fronte alla Basilica di San Giovanni». Da un lato c’è chi sostiene che «in fondo la ruota panoramica non è un’attrazione tanto diversa dalla pista da ghiaccio che verrà posizionata sotto Natale» e chi invece avrebbe preferito che venisse «collocata in un posto meno impattante, come ad esempio il parco del Museo del Tessile». Ma dalla vicina Legnano arriva subito la prima stoccata: «È la fotocopia» di quella che da sempre compare al Luna Park di Legnano in occasione della Fiera dei Morti.

busto ruota panoramica piazza san giovanni – MALPENSA24