Siringhe alla stazione delle Fs di Busto: «Stanchi del degrado, qui è uno schifo»

busto stazione degrado

BUSTO ARSIZIO – Siringhe abbandonate nella zona scalo merci della stazione delle Ferrovie dello Stato di Busto Arsizio. «Siamo stanchi del degrado». La segnalazione arriva da alcuni pendolari: «Nelle ore serali, soprattutto d’inverno quando alle 17 è già buio, l’illuminazione è insufficiente in parecchie aree della stazione. Siringhe, rifiuti, bivacchi. Chiediamo a chi dovrebbe mantenere le stazioni sicure e nel decoro: voi vi sentireste tranquilli qui?».

«Abbiamo paura a tornare a casa»

busto stazione degrado

Soltanto settimana scorsa gli agenti del comando di polizia locale di Busto Arsizio hanno fatto un blitz in borghese nell’ex deposito sul retro dello snodo ferroviario Fs di Busto. Denunciando un quarantenne per ricettazione e recuperando parecchia merce poi risultata rubata. «Sino a un mesetto fa – raccontano alcuni pendolari – nello stesso ex deposito abbiamo notato diverse biciclette. Era ovvio che non fossero state parcheggiate lì dai legittimi proprietari». La presenza di siringhe «Sempre più numerose» è stata la classica goccia che ha fatto traboccare il vaso. «E’ evidente visto quello che si trova per terra ogni giorno che in quella zona nella migliore delle ipotesi si ritrovano i tossicodipendenti che consumano eroina – spiegano i pendolari – Nella peggiore delle ipotesi potrebbe anche essere, o comunque potrebbe diventarlo con il tempo un’area di spaccio. Noi chiediamo soltanto di poter utilizzare il treno ogni giorno, visto che abbiamo sempre pagato l’abbonamento senza battere ciglio, senza avere paura di rincasare quando è buio. Con l’inverno purtroppo il buio arriva alle 17. La maggior parte dei pendolari a quell’ora, forse, esce dall’ufficio. Un’illuminazione più efficace potrebbe non soltanto garantire maggiore sicurezza a noi, ma di certo scoraggiare tutto quel sottobosco che si muove intorno alla stazione ferroviaria».

«Va ripristinato il presidio Polfer»

Un mese fa circa l’assessore alla Sicurezza di Busto Massimo Rogora con una lettera urgente inviata a Prefetto e Questore di Varese aveva chiesto la riapertura dei un presidio di polizia ferroviaria sulle «tre stazioni del territorio. Le due di Busto Arsizio e quella di Castellanza». Al momento non c’è stata alcuna risposta. I controlli vengono eseguiti «ma – spiegano i pendolari – come dimostrano le immagini inequivocabili la situazione va sempre più peggiorando. E francamente oltre a una certa apprensione subentra anche lo schifo nei confronti di questo spettacolo»

busto stazione degrado – MALPENSA24