Giornata contro la violenza sulle donne: a Busto gli eventi coinvolgono tutta la città

busto violenza donne

BUSTO ARSIZIO – Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, l’assessorato all’Inclusione Sociale promuove tantissime iniziative in collaborazione con le realtà sociali locali che da anni sono attive sul tema, Amnesty International, E.va onlus e il Liceo Candiani. L’assessore alla partita Miriam Arabini domenica 25 novembre alle 10.30 aprirà la lunga giornata tutta dedicata a un tema purtroppo sempre più di attualità.

«Ogni giorno è il 25 novembre»

«Succede in ogni parte del mondo, a casa, a scuola, al lavoro, per strada,  sui social:una donna su tre , nella sua vita subirà violenza fisica o psicologica. In Italia sono 6.743.000 le donne che hanno subito abusi, un dato che spinge l’amministrazione nella sua veste di ente capofila della rete interistituzionale , ad impegnarsi su questo tema -spiega Arabini – La violenza talvolta è subdola , è trasversale  ,  colpisce bambine, donne fragili ma anche donne istruite e potenti. È per questo che per il terzo anno consecutivo andremo ad arricchire un muro che con opere d’arti rappresenti la rinascita della donna vittima di violenza dopo aver avuto il supporto di una rete che l’accompagni in uno dei percorsi più dolorosi che una persona purtroppo ancora si trova ad affrontare».

Studenti in prima linea

Le iniziative in programma domenica 25 novembre, come detto, sono tantissime e coinvolgeranno tutta la città a testimonianza della volontà dell’amministrazione di promuovere una solida cultura contro la violenza sulle donne. Alle 10.30 in viale Piemonte “Donne al Muro”, a cura di Amnesty International, propone l’affissione di opere di artisti del territorio della provincia di Varese accompagnata dal Coro del Liceo musicale “Candiani-Bausch”. In caso di pioggia l’evento si svolgerà nell’aula magna del Liceo Candiani-Bausch. Alle 11, sempre in viale Piemonte ritrovo e sfilata di Bikers (motocicliste), organizzata dal Motoclub SS.33 Sempione da Viale Piemonte a piazza San Giovanni, con benedizione delle moto. Alle 21, al Teatro Sociale andrà in scena il concerto “Donne note”con l’esibizione in due tempi del coro (diretto da Andrea Cappellari) e dell’orchestra (diretta da Franco Conetta) del Liceo musicale “Candiani-Bausch”. Regia di Dario Gallazzi. Nell’ambito del progetto“Questo non è amore” la Questura di Varese posizionerà un camper dalle 9.30 alle 12.30 in piazza san Giovanni per sensibilizzare sul tema e dare informazioni alle donne interessate.Da sottolineare l’impegno degli studenti del liceo Candiani, circa 300 dei diversi indirizzi. Sul muro sarà affissa un’opera realizzata da cinque studenti della VF1 che inviterà le persone a prendere.

busto violenza donne – MALPENSA24