Caronno, picchia la compagna e abusa della figlia 12enne della donna: condannato a 6 anni

bottini giustizia riparativa
Il Tribunale di Busto Arsizio, primo in Italia ad applicare le norme della "giustizia riparativa"

CARONNO PERTUSELLA – Giovedì scorso era stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio: i carabinieri di Saronno lo avevano trovato a Caronno Pertusella con 20 grammi di cocaina e 8mila euro in contanti. Oggi, martedì 7 novembre, è stato invece condannato in primo grado con rito abbreviato a sei anni di carcere dal Gup del Tribunale di Busto Arsizio Stefano Colombo che ha accolto la richiesta del pubblico ministero Lorenza Dalla Palma che chiesto 6 anni e 4 mesi.

Botte e abusi

Pesantissime le accuse: violenza sessuale su minore e maltrattamenti. I fatti contestati risalgono al periodo compreso tra il gennaio e il maggio del 2018. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti l’uomo, 30 anni di nazionalità marocchina, ha picchiato l’allora compagna, di 9 anni più grande e in almeno 6 occasioni ha abusato della figlia della donna all’epoca 12enne palpeggiandola nelle parti intime. All’epoca il 30enne viveva con madre e figlia. La ragazza, sentita con la formula dell’incidente probatorio, è risultata assolutamente credibile nella ricostruzione dell’accaduto.

L’imputato nega

L’imputato ha sempre negato ogni addebito. Tuttavia oggi in aula ha dichiarato di aver colpito con sberle e un calcio l’allora compagna in almeno due occasioni. Il giudice ha pronunciato la sentenza dopo una camera di consiglio di una trentina di minuti circa.

caronno abuso minore – MALPENSA24