Castano Primo, dopo la notte rosa arrivano sanzioni e deferimenti

castano notte rosa denunce

CASTANO PRIMO – Deferimenti e sanzioni: è, purtroppo, anche questo il bilancio dell’ultima Castano in rosa, ossia la notte rosa andata in scena proprio in città attorno alla metà di luglio. Un mese dopo circa la manifestazione, infatti, la polizia locale ha identificato gli autori di episodi contrari alle norme vigenti.

Pubblici esercizi e cittadini

Più nello specifico, gli agenti del comando di piazza Mazzini hanno, innanzitutto, proceduto con le sanzioni nei confronti di un paio di esercizi pubblici, in quanto quella stessa sera avevano proseguito, oltre l’orario consentito, con l’occupazione del suolo pubblico assegnato, protraendo l’attività di vendita di alcolici e generando, nel contempo, disordini con pericolo per l’incolumità pubblica. Ma non è finita qui, perché, contemporaneamente i poliziotti castanesi hanno sanzionato, prima un cittadino di nazionalità pakistana (con regolare permesso di soggiorno e per il quale veniva avviata richiesta di misura di prevenzione personale con divieto a rientrare in paese), resosi protagonista del lancio di un oggetto di vetro (presumibilmente un bicchiere o una bottiglia) al centro della piazza e che, solo per pura casualità, non colpiva per fortuna nessuno, poi un italiano, autore di un’aggressione fisica nei confronti dello stesso extracomunitario (nei suoi confronti è scattata una denuncia per rifiuto ad indicare la propria identità e per oltraggio agli operatori di polizia locale).

Al vaglio anche altre posizioni

«Adesso stiamo vagliando anche la posizione di altre persone, di cui una risulta indagata per lesioni colpose – fanno sapere i vigili urbani di Castano Primo – E, in parallelo, stiamo proseguendo con ulteriori verifiche, tenendo monitorate le singole situazioni, per avere una quadro che sia sempre più dettagliato e preciso».

castano notte rosa denunce – MALPENSA24