Cerro Maggiore, programmati lavori per 7,5 milioni nei prossimi tre anni

cerro maggiore opere pubbliche

CERRO MAGGIORE – Lavori per 7 milioni e mezzo di euro: è quanto prevede il programma triennale delle opere pubbliche 2020-2022 del Comune di Cerro Maggiore. La Giunta di centrodestra guidata dalla sindaco Giuseppina Berra ha adottato all’inizio di agosto il programma dei lavori dal 2020 al 2022 e il programma biennale di forniture e servizi 2020-2021. L’opera più importante e di maggiore impatto economico, ma anche la più lontana nel tempo, è rappresentata dalla costruzione della tangenziale di collegamento tra la strada statale del Sempione e la Saronnese: un raccordo indispensabile per deviare in maniera snella il traffico in transito nel territorio comunale. Per il primo lotto dell’opera, programmata nel 2022, si stima un costo di 5.345.000 euro, a cui aggiungerne quasi altrettanti (4.729.000 euro) di capitali privati.

Subito via al recupero della biblioteca comunale

Cominceranno invece già l’anno prossimo i lavori per il recupero di Villa Dell’Acqua, sede della biblioteca comunale (costo previsto: 830.000 euro) e quelli per la realizzazione dell’impianto di raffrescamento dell’edificio comunale in via San Carlo (200.000 euro). Nel 2021 è poi programmato il quarto lotto dei lavori per l’abbattimento delle barriere architettoniche e l’adeguamento degli impianti del centro polifunzionale di via Boccaccio (650.000 euro), insieme alla prima fase della manutenzione delle strade comunali (20.000 euro nel 2021), che raggiungerà il clou l’anno successivo con altri 240.000 euro di stanziamenti.

Rifiuti e riscaldamento i servizi più costosi

Nell’ambito del programma 2020-2021 degli acquisti di forniture e servizi la spesa maggiore, poco sopra il milione di euro, è quella per la raccolta e il trasporto dei rifiuti solidi urbani, seguita dal riscaldamento (470.000 euro) e dal servizio di manutenzione del verde (269.000 euro). Ai cerresi, nei prossimi due anni la convenzione per gli impianti sportivi (campi di calcio) continuerà a costare 60.000 euro all’anno, cifra quasi identica a quella per il trasporto degli studenti della scuola secondaria di primo grado “D. Alighieri”; spicca la convenzione biennale con i centri antiviolenza di Legnano e di Magenta (151.000 euro in tutto).

cerro maggiore opere pubbliche – MALPENSA24