Cislago, vuole ammazzare la moglie. Lo dice al 112 e i carabinieri lo fermano

carabinieri documenti solbiate cislago

CISLAGO – Stava andando ad ammazzare la moglie con un lungo coltello. Però avverte il 112 con una telefonata. I carabinieri intervengono in tempo, salvano la vita della donna e fermano l’uomo prima che compia il folle gesto. E’ accaduto nel pomeriggio di ieri, mercoledì 8 agosto.

«Sto andando ad ammazzare mia moglie».  Il quarantottenne di Viggiù, già noto alle forze dell’ordine, prima di raggiungere la casa di Cislago dove attualmente abita la moglie, ha avverto il 112 della sua folle intenzione. L’operatore che ha ricevuto la chiamata ha subito compreso la delicatezza della situazione e ha avvertito le forze dell’ordine. In pochissimo tempo i carabinieri della stazione di Saronno sono riusciti a risalire all’indirizzo dell’abitazione della donna e ad arrivare sul posto proprio pochi minuti prima del marito.

Tempismo perfetto quello degli uomini dell’arma, i quali hanno giusto fatto in tempo a mettere al sicuro la donna e a predisporre l’intervento per neutralizzare l’uomo. Il quale, una volta giunto sul posto, ha capito di essere circondato. Dopo aver messo in atto un tentativo di fuga e aver speronato un’auto dei carabinieri ha comunque tentato di raggiungere l’ingresso dell’abitazione armato di un lungo coltello.

I carabinieri a quel punto, dopo avergli inutilmente intimato di arrendersi, sono intervenuti per immobilizzare e disarmare l’uomo. Il quarantottenne era in uno stato evidente di agitazione, tanto che è stato ricoverato in ospedale. Non prima però di essere denunciato.

 

cislago 112 moglie – MALPENSA24