Comitato No Accam: lettera aperta agli amministratori di Busto

busto arsizio comitato no accam

Caro Cittadino Consigliere e Amministratore.

Busto Arsizio, Legnano, Gallarate e tutti i Comuni del territorio condividono, tramite i loro amministratori, da sempre, la responsabilità diretta o indiretta, politica, economica ed ambientale delle decisioni relative al nostro vecchio, obsoleto e oneroso impianto di incenerimento, oramai fuori dalla storia e dal tempo, sulla china del precipizio.

La carica amministrativa, per chi la vive profondamente in “scienza e coscienza”, non è una passeggiata, ma un impegno preso con tutti i cittadini per il futuro di tutti. E’ una missione!

Un futuro che ci faccia ricordare ai nostri figli per scelte importanti, coraggiose e di cambiamento. Non un futuro per cui debbano rimproverarci inedia e lassismo, paura ed egoismo. Non un futuro che si ripieghi su di un passato improponibile ed inaccettabile.

Un futuro che tutti vorremmo migliore, nell’ottica del superamento di quei mali che fino ad oggi ci hanno accompagnato in questo innegabile cammino di progresso e crescita.

Mali che oramai non possiamo più accettare e che ogni giorno diventano sempre più evidenti. Mali che non possiamo più condividere e di cui non vogliamo essere complici o tanto meno perseveranti e frivoli artefici, irresponsabili.

Mali che richiedono un radicale e coraggioso cambio di prospettiva, un visione del futuro differente che tutto il mondo comincia a chiedere a gran voce.

L’impegno politico, in questo momento cruciale e difficile per la nostra società e il nostro territorio, si sta facendo pressante e carico di responsabilità. Non chiudere gli occhi di fronte al cambiamento e guarda al futuro.

Ti sei assunto già molte responsabilità per il passato, assumine anche per il futuro, ma di nuove e diverse, e fa che tu sia ricordato per queste.

Vogliamo tutti un futuro per cui i nostri figli possano dire un giorno che i loro padri compresero in tempo quanto importanti certe decisioni sarebbero state per il loro futuro.

Mettiti una mano sul cuore e ascolta la tua coscienza, ridando significato alla antica parola “polis” e uno rinnovato alla parola “onore”.

Abbi il coraggio e l’orgoglio di dire: «Basta, io non ci sto più!»

Comitato spontaneo No Accam

I No Accam: «Assemblea in streaming». M5S: «No a sprechi su impianto fallito»

busto lettera no accam – MALPENSA24