Conti, tasse, opere pubbliche: ecco come ha amministrato San Vittore nel 2020

sanvittoreolona bilancio comune rendiconto sindaco daniela rossi

SAN VITTORE OLONA – Una «buona solidità patrimoniale e un’adeguata situazione finanziaria, tali da consentirci di affrontare con una certa tranquillità sia l’attuale emergenza economica, diretta conseguenza di quella sanitaria, sia gli importanti investimenti previsti nel nostro programma elettorale e solo in parte avviati»: è il giudizio espresso dall’Amministrazione comunale di San Vittore Olona (nella foto in alto il sindaco, Daniela Rossi) sul rendiconto di gestione 2020, approvato in settimana dal Consiglio comunale.

«Il risultato del rendiconto 2020 – ha spiegato l’assessore al bilancio e programmazione, Marco Rotondi – conferma fra l’altro che si può gestire la programmazione del bilancio partendo dalle entrate e non necessariamente rincorrendo le spese; anzi, proprio in momenti di particolare criticità come quello che stiamo vivendo diventa indispensabile saper gestire con la massima attenzione e oculatezza le risorse economiche che cittadini e imprese ci mettono a disposizione».

I numeri in breve

Le entrate del Comune sfiorano i 5,5 milioni (5.392.026,47 euro) di cui 4.106.255,43 euro derivanti dai tributi: la “fetta” maggiore (30%) proviene dall’Imu, seguita dalla Tari (27%). Dell’avanzo di amministrazione, pari a 830.000 euro, ne sono stati utilizzati 118.000. Le spese correnti ammontano a 4.665.568,93 euro, con la parte più grande (33%) rappresentata dai servizi istituzionali; il solo personale costa 1.097.031 euro. La differenza tra le entrate accertate e le spese impegnate è positiva, con un avanzo di competenza pari a 837.219 euro.

Fra gli aspetti sottolineati dall’assessore al bilancio, i componenti positivi della gestione, grazie ai maggiori trasferimenti dallo Stato, sono passati da 5.275.538 euro del 2019 a 5.435.367, mentre i componenti negativi al lordo degli ammortamenti – sostanzialmente invariati – sono diminuiti da 5.236.682 euro a 4.958.556; le componenti straordinarie evidenziano uno sbilancio negativo di 681.258 euro, contro un valore sempre negativo del 2019 di 82.734; l’esercizio 2020 si è chiuso in sostanziale pareggio con un utile di 27.791 euro.

I punti salienti del rendiconto

FISCO. «L’impegno assunto di riduzione del carico fiscale sui cittadini – rimarca Rotondi – ha trovato concretizzazione attraverso l’innalzamento della fascia di esenzione dell’addizionale Irpef che dai 15.000 euro nel 2019 è stata portata a 16.000 nel 2020 e a 17.000 nel 2021. Sono state introdotte agevolazioni a favore di cittadini e attività economiche, attraverso la riduzione della quota variabile della Tari, l’esenzione della tassa di occupazione spazi e aree pubbliche, maggiori dilazioni per il pagamento dell’imposta comunale sulla pubblicità, delle spese di gestione degli alloggi di proprietà comunale e in genere dei servizi erogati dal Comune». Approvato anche il regolamento della nuova Imu in sostituzione di Imu e Tasi, senza modificare le aliquote.

Relativamente all’attività di recupero dei tributi non riscossi, sono stati emessi ruoli (cioè cartelle di pagamento) relativi agli anni 2016-2017. Nell’ambito della collaborazione con l’Agenzia delle Entrate, sono state effettuate 24 segnalazioni ritenute meritevoli di approfondimenti; l’eventuale recupero fiscale sarà interamente devoluto al Comune.

POLITICHE SOCIALI. Il 2020 è stato un anno impegnativo per il settore servizi sociali, indubbiamente il più coinvolto nella fase emergenziale. Oltre alle attività ordinarie, il settore ha curato le due iniziative straordinarie legate ai voucher alimentari.

biblioteca sanvittoreolona bilancio comune rendiconto CULTURA. Anche lo scorso anno è stata garantita l’apertura della biblioteca (nella foto sopra) in agosto, che continuerà in futuro. È stata dedicata attenzione particolare ai bambini con la realizzazione di alcune attività on line durante le vacanze natalizie.

CIMITERI. È stato appaltato alla cooperativa Oasi il nuovo servizio di gestione del cimitero; ampliati gli orari di apertura ai cittadini sia nella stagione invernale che in quella estiva; completato il piano delle esumazioni programmate che hanno consentito di ripristinare una dotazione minima di aree per le sepolture in campo comune.

lavori sanvittoreolona bilancio comune rendiconto OPERE PUBBLICHE. Attivati tre cantieri nella scuola media “Giacomo Leopardi” per realizzare la connettività indispensabile alla Dad, mettere in sicurezza la copertura dell’edificio e rifare i bagni, a partire da quelli della palestra; assegnato l’incarico per la progettazione di massima dell’intervento di manutenzione straordinaria della scuola, che sarà finanziato con mutuo nel 2021.

Conclusa la gara d’appalto con affidamento dei lavori di asfaltatura delle principali strade comunali; effettuato l’intervento di messa in sicurezza e rifacimento della pavimentazione nella parte ammalorata di via 1° Maggio; terminata l’installazione della fibra ottica ed effettuati i ripristini stradali.

SICUREZZA. Completata la procedura di acquisto del varco per la rilevazione delle infrazioni semaforiche, il controllo della viabilità e l’accertamento delle infrazioni per irregolarità nell’assicurazione obbligatoria dei veicoli e delle revisioni periodiche. Il Comune ha poi aderito al bando regionale per l’assegnazione di cofinanziamenti per l’acquisto di dotazioni tecnico-strumentali (radio portatili e veicolari) in aggregazione con i Comuni di Canegrate e San Giorgio su Legnano.

San Vittore vota sì al bilancio consuntivo 2020. Minoranze sul piede di guerra

sanvittoreolona bilancio comune rendiconto – MALPENSA24