Da Roma arrivano i soldi per l’ospedale unico Busto-Gallarate

fontana gallera ospedale

BUSTO ARSIZIO/GALLARATE – Arrivano i soldi per costruire l’ospedale unico tra Busto Arsizio e Gallarate. Si tratta di un maxi finanziamento siglato tra Governo, rappresentato dal sottosegretario alla  Presidenza del Consiglio Giancarlo Giorgetti e dal ministro della  Salute Giulia Grillo, e conferenza delle Regioni. Ne ha  dato notizia il governatore della Lombardia Attilio Fontana commentando l’accordo tra Governo e Regioni, in materia di Sanità, in prospettiva della legge di Bilancio per il prossimo anno, firmato nelle scorse ore nella capitale

fontana gallera ospedaleFontana: in Lombardia 700 milioni di euro

“L’accordo, tra gli altri provvedimenti – ha spiegato Fontana – sancisce l’incremento di ulteriori 2 miliardi di euro per l’edilizia sanitaria, rispetto ai 2 già previsti nel bilancio in approvazione. In questo modo il fondo per gli investimenti nelle strutture ospedaliere, che da anni era fermo a 24 miliardi, passa a 28. Il riparto si tradurrà per Regione Lombardia in circa 700 milioni di euro. Una cifra che ci consentirà di continuare a migliorare la nostra offerta sanitaria”.
“Non meno importante – ha concluso il presidente della Lombardia – è la parte
dell’accordo che riguarda lo stanziamento delle risorse per la riduzione delle liste d’attesa che passa da 150 a 350 milioni da suddividersi nel prossimo triennio”.

fontana gallera ospedale

La soddisfazione di Gallera

Dal canto suo, Giulio Gallera, assessore regionale al Welfare, dopo aver ringraziato il sottosegretario all’Economia, Massimo Garavaglia, che si è adoperato per ottenere “questo importante risultato”, annuncia in una nota che sulla base delle risorse nazionali “si potranno realizzare importanti opere come il nuovo ospedale dei Santi Paolo e Carlo a Milano, quello di Busto-Gallarate e potremo acquistare macchinari tecnologici che ci permetteranno di rendere il nostro sistema sociosanitario sempre più attrattivo. Queste risorse si vanno ad aggiungere ai 120 milioni che abbiamo inserito nella legge di bilancio che verrà approvata dal Consiglio Regionale e che ci permetterà anche nel 2019 di acquistare nuovi macchinari e ammodernare le strutture sanitarie”.

Via alla fase di progettazione

In altri termini, l’attesa struttura ospedaliera che in prospettiva sostituirà i due attuali nosocomi di Busto e Gallarate, potrà essere avviata senza ulteriori ritardi. Perlomeno secondo le dichiarazioni ufficiali. Per completare l’intervento edilizio, ipotizzato in un’area del rione bustocco di Beata Giuliana, sul confine con Gallarate, serviranno all’incirca 500 milioni di euro. Una consistente parte di essi dovrebbe essere finanziata con lo stanziamento governativo. La rimanenza con fondi della stessa Regione.
Intanto, il prossimo mese dovrebbe cominciare la fase di progettazione di massima, così come affermato dallo stesso Fontana nelle scorse settimane in una riunione con i sindaci Emanuele Antonelli e Andrea Cassani. Iter burocratico comunque lungo e complesso, tanto che per la posa della prima pietra ci vorranno quasi due anni.  Più altri tre, salvo complicazioni, per terminare la costruzione del nosocomio. Ma è essenziale che si entri al più presto nella fase operativa.

 

Fontana gallera ospedale – MALPENSA24