Dal ministero 186mila euro per il Puccini di Gallarate. «Ma serve la statalizzazione»

ministero puccini gallarate

GALLARATE – Il ministero dell’Istruzione ha deliberato ieri, 18 ottobre, un contributo da 186mila euro per l’Istituto musicale Puccini di Gallarate. Si tratta di un’erogazione che era già prevista nella Finanziaria del 2017. E’la seconda parte, di importo identico alla prima, del finanziamento stabilito a suo tempo. Una buona notizia che l’amministrazione comunale apprende, senza però dimenticare che il vero obiettivo resta la statalizzazione del Puccini.

La statalizzazione del Puccini

«Lo stanziamento del ministero a favore del Puccini è senz’altro una buona notizia», commenta il sindaco Andrea Cassani, cogliendo l’occasione per rilanciare la statalizzazione dell’istituto musicale gallaratese. «Sono fiducioso che il percorso prosegua e soprattutto che a Roma valutino positivamente la “virtuosità ” del conservatorio. Sarebbe davvero una beffa se si decidesse di avvantaggiare gli istituti che hanno parametri molto inferiori al nostro».

L’unico modo per garantire un futuro all’istituto

Anche l’assessore alla Cultura, Isabella Peroni, registra con favore l’arrivo dal Miur del contributo e, come il primo cittadino, coglie l’occasione per sottolineare l’importanza della statalizzazione dell’istituto musicale: «Stiamo monitorando l’iter passo dopo passo. È fondamentale che il processo di passaggio al ministero del Puccini si completi, perché questa è la sola strada che possa garantire un futuro davvero importante a questa realtà di altissimo livello».

ministero puccini gallarate – MALPENSA24