Varese, Bianchi entusiasma gli alleati: «La scelta migliore». Messaggio da Galimberti

busto varese gallarate bianchi
Matteo Bianchi

VARESE – Non si sono fatte attendere le reazioni della politica varesina all’annuncio social di Matteo Bianchi. Le varie anime del centrodestra hanno accolto con soddisfazione la notizia, che sblocca una situazione che ormai si protraeva da settimane. Bianchi viene visto come la persona giusta per rappresentare al meglio tutta la coalizione. Il giudizio, da Forza Italia a Fratelli d’Italia, è unanime: competenze amministrative e capacità di dialogo non mancano all’onorevole leghista. Il sindaco Davide Galimberti in mattinata ha mandato un messaggio a Matteo Bianchi, e intanto i commenti giungono anche dagli altri schieramenti politici, da Italia Viva ad Azione.

Scelta migliore

L’annuncio di Bianchi ha fatto felici innanzitutto i suoi colleghi di partito, da tempo alle prese col rebus candidato. Il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana “battezza” l’ex sindaco di Morazzone: «È bravissimo e sarà un bravissimo sindaco. Il candidato di centrodestra a Varese è perfetto, una persona capace con esperienza e intelligente. Penso che sia la scelta migliore per Varese in assoluto». Il commissario cittadino della Lega Cristiano Angioy Viglio è stato tra i primi a rilanciare il suo post su Facebook. «La Lega e il centrodestra varesino, dopo il sofferto ritiro di Roberto Maroni, hanno ufficialmente il nome del candidato sindaco che sfiderà Galimberti e il Pd per la riconquista di Varese. E la scelta non poteva essere migliore». In casa Lega un messaggio è giunto anche dal consigliere regionale Emanuele Monti. «Grazie Matteo Luigi Bianchi per la disponibilità ad accettare la candidatura a Sindaco di Varese! In questi 20 anni abbiamo fatto tanto insieme e ora si va a riconquistare Varese dopo 5 anni di sinistra da dimenticare». Soddisfazione anche in casa Forza Italia, con il vicecommissario provinciale Giuseppe Taldone che accoglie a braccia aperte l’ex sindaco di Morazzone. «È una persona che unisce. Siamo contenti, è un buon candidato, lo conosciamo e cercheremo di fare il massimo per supportarlo. Galimberti si può battere, ce la giochiamo».

Le giuste competenze

Per Fratelli d’Italia Matteo Bianchi è la persona giusta per guidare il centrodestra. «Come ogni lunedì ieri sera c’è stata la riunione del nostro circolo di Varese – spiega il coordinatore cittadino Salvatore Giordano – il nome di Matteo Bianchi è stato all’ordine del giorno ed è stato apprezzato da tutti. Siamo contenti che possa rappresentare il centrodestra, è una persona che ha dimostrato di avere le giuste competenze per le istanze di tutta la coalizione». Secondo Giordano la scelta di Bianchi è quella di un nome forte per riconquistare Varese. «Il dopo Maroni doveva essere una persona di alto grado politico e amministrativo: mi sembra che lui abbia queste qualità». Soddisfazione anche da parte di Noi con l’Italia. «Matteo Bianchi è persona capace, concreta ed equilibrata – osserva Raffaele Cattaneo – Apprezziamo la sua disponibilità al servizio della città, anche rinunciando all’incarico parlamentare. Lo sosterrò e lo sosterremo con convinzione insieme a tutti gli amici di Noi con l’Italia. Un candidato credibile e vincente per la nostra città. Forza Matteo».

Il messaggio del sindaco

In seguito all’annuncio di Bianchi il primo cittadino uscente di Varese, Davide Galimberti, ha voluto scrivere a colui che sarà il suo principale avversario alle elezioni d’autunno. «Che sia una campagna basata sui contenuti e sulla concretezza. Non sugli slogan. In bocca al lupo». Questo il contenuto del breve messaggio che stamattina il sindaco ha inviato al candidato leghista. Nel frattempo le reazioni sono giunte anche da parte delle altre forze politiche. Italia Viva Varese va subito all’attacco di Bianchi e delle sue dichiarazioni social. «Le prime affermazioni sono tutte di amore verso Varese, ma noi siamo soliti non dimenticare – si legge in un post su Facebook  – non dimentichiamo che fu il suo partito, la Lega, a bloccare il piano periferie predisposto dal Governo Renzi, che garantiva il nuovo progetto di riqualificazione delle stazioni per un importo di 18 milioni di euro, cifra che Varese non ha mai visto, nemmeno quando a Roma governavano alcuni dei suoi più illustri cittadini leghisti. Caro Matteo Bianchi, evita di giocarti la carta dell’amore per la città, e soprattutto quella della coerenza, non sei credibile». Sulla candidatura di Bianchi riflette anche Carlo Alberto Coletto, candidato sindaco di Azione. «Per un Deputato della Repubblica, con delega a responsabile Enti Locali Regionale, ricevuta direttamente da Matteo Salvini, non sarà semplice mettersi in gioco per una partita comunale e rinunciare allo slancio di una candidatura nazionale, proiettata verso l’Europa. Auspichiamo quindi che il suo impegno sia volto al bene della città, ricordando che la campagna elettorale con candidatura a Sindaco è un evento oneroso, che deve essere affrontato da persone convinte e non sospinte. Perché Varese merita attenzione ed amore».

Matteo Bianchi ci sta: «Sono disponibile a candidarmi a sindaco di Varese»

varese matteo bianchi sindaco – MALPENSA24