Emergenza, dal Comune di Rescaldina messe in campo risorse per 170.000 euro

rescaldina risorse emergenza anpi

RESCALDINA – Una rendicontazione periodica delle risorse messe in campo per fronteggiare l’emergenza Covid-19: è quanto annuncia l’assessore al bilancio di Rescaldina, Francesco Matera, sull’ultimo numero del periodico comunale “Partecipare Rescaldina”. «In un periodo di emergenza come questo – spiega Matera – riteniamo ancora più importante incrementare la trasparenza nell’utilizzo delle risorse pubbliche, per informare e per rendere conto dell’operato dell’Amministrazione». A seguito degli interventi governativi e statali, sono state finora assegnate al Comune risorse per circa 92.000 euro, di cui 75.341 per la solidarietà alimentare (i “buoni spesa”) e 16.995 per far fronte alle maggiori spese legate alla sanificazione degli uffici comunali e al maggiore carico di lavoro svolto dalla Polizia Locale.

Principale voce di spesa, il centro estivo. Donati 63.000 euro

Il Comune ha messo in campo risorse dirette per 169.154 euro. Di queste, 140.000 euro sono stati spesi per sostenere le maggiori spese legate alla realizzazione del centro estivo, «fondamentale supporto – rileva l’assessore – per le nostre famiglie e straordinario momento di crescita per i nostri bambini», nel rispetto di tutte le prescrizioni sanitarie e organizzative; altri 20.994 euro per l’acquisto di mascherine protettive da distribuire ai cittadini; e i restanti 8.159 euro per spese legate alle sanificazioni, all’acquisto di materiale di consumo come soluzioni disinfettanti, guanti e per spese varie. Le donazioni raccolte attraverso il conto corrente e in natura ammontano a 58.120 euro e nel bilancio è stata inserita una previsione pari a 63.000. Queste risorse sono state così distribuite: 40.000 euro al settore lavori pubblici per sanificazioni, acquisto di materiale di consumo e degli arredi per poter riaprire il Comune in sicurezza sia per i lavoratori che per gli utenti; 20.516 euro al settore servizi sociali che, insieme alle risorse già stanziate con la prima approvazione del bilancio di previsione, sono indirizzate a contributi, erogazione di servizi e acquisto di beni a favore dei cittadini in difficoltà a seguito dell’emergenza; 2.484 euro è infine il valore di una donazione in natura di mascherine protettive al Comune.

Al fondo di solidarietà anche le quote delle tessere Anpi

A causa dell’emergenza sanitaria, la sezione Anpi di Rescaldina e il Circolo Fior d’Italia hanno dovuto annullare tutte le attività culturali programmate per il 2020. Hanno quindi deciso di devolvere le quote del tesseramento dell’anno in corso, destinate alle attività soppresse, al fondo di solidarietà del Comune. «Un atto di solidarietà dovuto – osservano alla sezione rescaldinese dell’Anpi – condiviso da tutti i nostri iscritti ed eseguito il 27 aprile scorso. Cogliamo l’occasione per rinnovare i ringraziamenti all’Amministrazione comunale per il lavoro sinora svolto e per quello che sta continuando a svolgere in questa complessa e drammatica situazione».

rescaldina risorse emergenza anpi – MALPENSA24