Ferno, il controllo del vicinato funziona e vuole crescere

legnano sicurezza controllo vicinato

FERNO – Il controllo del vicinato a Ferno funziona e vuole crescere: il progetto, nato nel 2016 con l’allora primo cittadino (oggi vicesindaco) Mauro Cerutti, contribuisce alla sicurezza di nove zone del paese. Per fare ancora di più è stato organizzato un incontro pubblico il prossimo 9 febbraio, nella sala consiliare cittadina.

Trecento famiglie

L’incontro sarà occasione per fare il punto della situazione rispetto a oltre due anni di Controllo del Vicinato, con i coordinatori e le famiglie aderenti ai gruppi grazie ai quali nove zone di Ferno hanno un “occhio” in più: «quasi trecento famiglie che collaborano attivamente con le forze di Polizia Locale – commenta il vicesindaco Cerutti – contribuendo ad aumentare la percezione di sicurezza in paese». Certo, il Controllo del Vicinato non permette totalmente di «debellare i furti, ma consente di fare prevenzione» anche rispetto ad azioni di illegalità in generale, come le truffe agli anziani, mantenendo dunque alta la soglia dell’attenzione rispetto alla sicurezza. Che «non è mai troppa – continua Cerutti – per questo puntiamo a coprire le altre nove zone di Ferno, ad ora scoperte».

Allargare la rete

L’incontro del 9 febbraio vuole allora raccogliere e creare nuovi gruppi, al fine di allargare la rete di “sicurezza partecipata” che il CdV rappresenta, collaborando attivamente con le forze dell’ordine. All’evento aperto al pubblico, parteciperanno Walter Valsecchi, responsabile CdV Regione Lomabardia – sezione Altomilanese e Samanta Scrosati, commissario di Polizia Locale.

controllo vicinato ferno – MALPENSA24