Ferrovia, al via la posa delle barriere antirumore a Moriggia e Crenna

barriere antirumore Moriggia Crenna

GALLARATE – Arrivano le barriere fonoassorbenti nel tratto tra la stazione di piazza Giovanni XXIII e il confine con Casorate Sempione. La conferma è arrivata ieri durante l’incontro tra il sindaco Andrea Cassani, accompagnato dall’assessore ai Lavori pubblici Sandro Rech, con la direzione investimenti di Rete Ferroviarie Italiane (gruppo FS Italiane), rappresentata dal responsabile dei programmi Soppressione passaggi a livello e Risanamento acustico Marco Marchese.

Le barriere fonoassorbenti

Per quanto riguarda i lavori di insonorizzazione lungo la tratta Milano-Domodossola, Cassani e Rech hanno avuto le risposte che cercavano: la cantierizzazione per la realizzazione delle barriere antirumore partirà a breve. I pannelli, così come richiesto dai residenti della zona interessata dal passaggio dei convogli, ridurranno al minimo l’impatto nelle aree di Crenna e della Moriggia attraversate dal collegamento ferroviario.

Il sottopasso di via Bolivia

All’ordine del giorno c’era anche la valutazione del progetto per il sottopasso di via Bolivia, un investimento da 3 milioni di euro per eliminare le sbarre di Crenna. «Ritengo positivo l’esito dell’incontro», rende noto il primo cittadino al termine della riunione. «Per quanto riguarda la soppressione del passaggio a livello di via Galvani, ci siamo nuovamente dati appuntamento prima delle fine dell’estate per discutere dell’eventuale convenzione con Rfi». I due rappresentanti dell’amministrazione gallaratese hanno portato sul tavolo della riunione negli uffici della sede centrale di Rfi in piazza Croce Rossa a Roma, la proposta di progetto preliminare presentata due anni fa al Pirellone, all’interno dei progetti del Patto per la Regione Lombardia. L’ipotesi di intervento resta quella.

barriere antirumore Moriggia Crenna – MALPENSA24