«Problemi con l’acquedotto di Gallarate». Pensionato truffato per 9mila euro

vanzaghello truffe covid test

GALLARATE – «Ci sono problemi con l’acquedotto. Dobbiamo entrare per verificare che non ci siano perdite. Sa potrebbero esserci dei rincari sulla bolletta». La truffa è servita e vale quasi 9mila euro. L’ennesimo colpo è andato in scena ieri, lunedì 2 dicembre, a Gallarate. Zona centrale. La vittima è un pensionato di 80 anni. Solo in casa al momento del blitz dei due malviventi.

Chiamate sempre il 112

L’accaduto è stato denunciato ai carabinieri della compagnia di Gallarate. Due uomini, italiani, ben vestiti, molto gentili. Si sono spacciati per fantomatici addetti all’acqua. A quanto pare avrebbero esibito anche dei finti tesserini. Hanno suonato a casa della vittima spacciandosi per addetti al controllo dell’acqua. Hanno detto che c’erano problemi con l’acquedotto, che non ci sono affatto, a Gallarate il servizio di erogazione funziona perfettamente e non vengono registrate anomalie. Uno dei due ha distratto la vittima, facendosi mostrare il contatore, controllando i rubinetti. L’altro intanto rovistava in casa. Trovando quasi 9mila euro in contanti. Arraffati i soldi i due sono fuggiti. Soltanto dopo alcuni istanti la vittima si è resa conto dell’accaduto e ha chiamato il 112. I militari ribadiscono di non fidarsi degli sconosciuti. Non aprire a fantomatici addetti di acqua, gas o luce. Di non fare entrare in casa nessuno e chiamare immediatamente il 112 in caso di situazioni sospette. I militari stanno organizzando, in collaborazione con il Comune di Gallarate, degli incontri nelle parrocchie cittadine proprio per prevenire questi reati. Partecipate. Memorizzate il 112 sulle chiamate rapide del telefono e chiamate sempre. Gli inquirenti smentiscono, per contro, che vi siano delle truffatrici che, spacciandosi per emissari della parrocchia, con la scusa di benedire le abitazioni le depredano. Alla polizia di Stato non risultano segnalazioni o denunce.

gallarate truffa 9mila euro – MALPENSA24