Gian Luca Rossi: “Conte valore aggiunto, ma per sfidare la Juve servono dei top”

rossi

L’inter di Antonio Conte è pronta a decollare. A pochi giorni dall’inizio del raduno il mercato è in ebollizione. Il giornalista sportivo, popolare volto della Tv, cuore nerazzurro, Gian Luca Rossi, ha commentato le prime mosse della società. “Ci siamo arrivati con due anni di ritardo, ma finalmente ci stiamo strutturando come una grande società. Sono molto contento del ritorno di Oriali e dell’arrivo di Conte. Mi battero’ perché il nostro allenatore non venga messo in discussione alle prime difficoltà. E che possa lavorare in santa pace per tre anni senza che si tirino in ballo i suoi trascorsi alla Juve. Di sicuro Conte è un grande valore aggiunto, ma è impensabile tagliare 21 punti di distacco dalla Juve solo grazie all’allenatore. Non è che possa fare miracoli. Dobbiamo intervenire sulla squadra”. Sulle novità di mercato Rossi ha le idee chiare: “In difesa siamo a posto. Difesa forte senza dubbio. A centrocampo serve qualcosa di più. Barella credo che presto possa arrivare. Lui vuole l’Inter e sarà accontentato. Al netto dell’arrivo di Barella e Sensi credo che serva qualche aggiunta di grande qualità. Un profilo di esperienza internazionale. Penso ad esempio a un Milinkovic Savic ben sapendo che si tratta di operazioni quasi impossibili perché non te lo vendono se non a cifre fuori mercato. Sull’attacco, Dzeko mi va benissimo. Me lo descrivono come un professionista molto serio. È un altro che ha già dato la parola all’Inter e che alla fine verrà. Mi è sempre piaciuto molto. Su Lukaku mi fido di Conte. Se a lui sta bene Lukaku, a me va benissimo. Sulla semplice valutazione tecnica Icardi sarebbe ancora il migliore, ma il problema è che ormai su di lui non ci possiamo più contare”.

Gianluca rossi inter malpensa24