I procuratori Gatti e Romanelli dagli studenti di Varese per dire no alle mafie

varese legalità studenti procuratori

VARESE – «Se la gioventù le negherà il consenso, anche l’onnipotente e misteriosa mafia svanirà come un incubo». Questa una delle più celebri frasi di Paolo Borsellino, magistrato italiano ucciso da Cosa Nostra il 19 luglio 1992 e che, insieme al collega Giovanni Falcone, è diventato un simbolo della lotta alle forme di criminalità organizzata. Già Borsellino aveva capito l’importanza di educare e sensibilizzare i giovani al tema ed ecco allora che a Varese continuano gli incontri con gli studenti sulla legalità.

Diciamo no alle mafie

L’appuntamento è fissato per sabato 2 ottobre al Liceo Classico Cairoli di Varese, dalle 10 alle 12, e gli ospiti d’onore saranno i magistrati Giuseppe Gatti e Maurizio Romanelli. Il convegno è frutto della collaborazione del dirigente Salvatore Consolo, degli insegnanti e degli allievi con Volarte Italia e ha proprio l’obiettivo di far conoscere alle nuove generazioni le attività che vengono svolte per contrastare le mafie in Italia.

E i due relatori sono personaggi di spicco in materia perché il dottor Giuseppe Gatti, originario di Bari, è diventato magistrato a soli 27 anni e dal 2008 è stato sostituto procuratore della direzione distrettuale antimafia di Bari. Dal 2020 è a Roma alla direzione nazionale antimafia, al fianco del procuratore Federico Cafiero De Raho. Gatti ha inoltre pubblicato vari libri, tra cui  “La legalità del noi” nel 2015, “Alle mafie diciamo no-i” nel 2018 e “Spezzare le catene” nel 2019, tutti editi da Città nuova. 

Il dottor Maurizio Romanelli è invece procuratore aggiunto a Milano dal 2012. Il suo operato si è meritato le lodi di molti poiché sotto la sua guida sono state condotte importanti inchieste sull’Isis e sui foreign fighters partiti dall’Italia. Perciò l’incontro di sabato 2 ottobre con gli studenti sarà un’occasione non solo per sensibilizzare sul tema, ma anche per rispondere alle curiosità dei giovani. L’incontro sarà moderato da Gianmarco Airaghi, praticante avvocato.

Busto, la Guardia di finanza a scuola insegna la legalità economica

varese legalità studenti procuratori – MALPENSA24