Denunciato un marocchino per l’incendio di Bodio Lomnago

BODIO LOMNAGO – C’è una svolta nelle indagini sull’incendio di Villa Corso a Bodio Lomnago. Oggi, 19 agosto, i carabinieri della stazione carabinieri di Azzate hanno deferito in stato di libertà alla procura della repubblica di Varese un cittadino marocchino di 58anni, regolare sul territorio nazionale. E’accusato di aver cagionato colposamente il rogo.

Disinfestazione in corso

Secondo gli inquirenti l’uomo, titolare di una ditta di disinfestazioni, durante le operazioni in corso all’interno di uno stabile di via Matteotti avrebbe accidentalmente appiccato l’incendio che ha interessato il complesso residenziale Cascina degli orsi e la limitrofa Villa Corso, storico edificio risalente al Seicento.

Domate le fiamme

Le fiamme nella giornata di ieri erano state domate, ma non senza difficoltà.  E’stato necessario evacuare alcune famiglie, mentre sei vigili del fuoco di Varese – a causa dell’inalazione dei fumi – sono stati trasportati e medicati al Pronto soccorso dell’ospedale di Circolo e alla Fondazione Macchi.

Incendio al tetto di un edificio in via Matteotti a Bodio Lomnago

indagato marocchino incendio bodio – MALPENSA24