La preside del Tosi: «Lavori fermi. Diremo alle famiglie che è colpa di Antonelli»

busto amanda ferrario ite tosi

BUSTO ARSIZIO – «Sto facendo il possibile per recuperare spazi in vista dell’apertura delle scuole a settembre. Ho presentato i possibili interventi al presidente della Provincia, il quale anziché rispondere con un’eventuale alternativa progettuale, ha motivato il suo “no” con una polemica infinita e attacchi nei miei confronti fuori luogo. Io non faccio politica. Ed Emanuele Antonelli faccia il presidente della Provincia e si assuma le sue responsabilità». Amanda Ferrario, dirigente scolastica dell’Ite Tosi è sconcertata due volte: per il tono polemico con cui Antonelli ha risposto a una proposta che va nell’interesse di tanti studenti e famiglie e per l’attacco «di ieri, lunedì 15 giugno, in consiglio comunale dove non ero presente e comunque non avrei avuto alcuna possibilità di replica».

Io faccio la dirigente e lui faccia il presidente

Amanda Ferrario risponde al sindaco-presidente. In maniera ferma, ma senza alcuna intenzione di far polemica. «Solo per chiarire come stanno le cose – dice – Io faccio la dirigente, ho presentato un proposta progettuale per recuperare spazi anche sulla base dei soldi che come scuola abbiamo a disposizione. Emanuele Antonelli però faccia il presidente e se pensa che quanto proposto non vada bene ci dica cosa dobbiamo fare. Altrimenti, se a settembre i lavori non saranno fatti e i ragazzi non potranno frequentare l’istituto, si assumerà la responsabilità di non aver fatto nulla».

La dirigente scolastica spiega anche di aver avuto dai funzionari della Provincia più di una rassicurazione sulla bontà degli interventi prospettati: l’abbattimento di alcune pareti di tramezzo per ampliare gli spazi. «Sono opere fondamentali – continua Ferrario – poiché dovremo sicuramente prevedere anche la didattica a distanza, ma l’obiettivo è di incrementare per quanto possibile la possibilità di frequentare la scuola. I ragazzi arrivano da tre mesi di lezioni online e aggiungiamoci anche l’estate. Insomma non è difficile capire quanto sia importante per loro tornare a frequentare in presenza gli istituti. Ed è in questa direzione che abbiamo lavorato. Chiedendo anche di conoscere quali alternative avrebbe voluto la Provincia».

La Provincia sta lavorando?

Ma la posizione di Antonelli ha chiuso subito ogni possibilità di dialogo e confronto. «Quando invece, visto che lui è il referente provinciale per le scuole, avrebbe potuto sedersi a un tavolo e spiegare le motivazioni del no, ma anche le altre possibili strade percorribili. Anche perché in quanto dirigente scolastica sto cercando di garantire al meglio i diritti dei miei studenti».

Ma la questione spazi non è solo un nodo che riguarda l’Ite Tosi. «Credo che tutte le scuole stiano cercando di risolvere lo stesso problema. Ognuna ha dei fondi a disposizione per interventi di manutenzione leggera. Ma se l’atteggiamento del presidente è quello di dire “no” a priori, vorrà dire che alle famiglie spiegheremo che è stata la Provincia a non fare nulla. Attaccare me quindi ha davvero poco senso».

Infine Amanda Ferrario “mette” sulla scrivania di Antonelli un’altra gatta da pelare: «Ci sono 330 milioni di euro di finanziamento dedicati all’edilizia “leggera” nelle scuole. E una parte di questi arriverà anche sul nostro territorio. La pianificazione degli interventi tocca alla Provincia e quindi al presidente. Ecco, sono davvero curiosa di vedere la sua programmazione. E prima ancora di sapere come Emanuele Antonelli sta lavorando per dare risposte non solo all’Ite Tosi, ma a tutte le scuole di competenza dell’ente provinciale».

Antonelli attacca la preside dell’Ite Tosi: «Fa politica e le piace andare sui giornali»

tosi antonelli ferrario lavori – MALPENSA24