Legnano, fugge dal tribunale durante il processo: ladro ricercato per evasione

mensa poveri patteggiamenti gip

LEGNANO – Il giudice convalida l’arresto, ma l’indagato fugge dal tribunale. In manette c’era finito per furto: adesso è ricercato in tutta la Lombardia per evasione. Il fatto è avvenuto nel primo pomeriggio di oggi, giovedì 20 dicembre, a Busto Arsizio. L’uomo, 26 anni, tunisino, era comparso davanti al giudice in sede di direttissima: il giudice ne aveva disposto la custodia cautelare in carcere essendo il cittadino nordafricano senza fissa dimora.

Specializzato in furti in abitazione

Il ventiseienne in carcere, però, non ci voleva proprio andare. Era apparso da subito nervoso dopo la decisione del giudice. All’uscita del tribunale, mentre gli agenti della polizia di Stato di Legnano (sono gli uomini del commissariato legnanese ad averlo arrestato mercoledì 19 dicembre) lo caricavano in auto il tunisino si è divincolato. Ed è sfuggito al controllo iniziando a correre verso il cancello che porta su via Volturno: da lì è stato un attimo. Manette ai polsi e senza documenti il ventiseienne è sparito nel nulla. Le ricerche sono in corso in tutta la Lombardia.

E’ scappato mentre lo stavano caricando in macchina

L’uomo era stato arrestato in via Allende a Legnano. Quando i poliziotti lo avevano raggiunto stava brandendo una scacciacani e sparando colpi in aria. Al momento dell’arresto i poliziotti hanno trovato addosso al ventiseienne 1.500 euro in contanti, orologi da polso (uno dei quali di valore), telefoni cellulari, una macchina fotografica e altri effetti personali di provenienza furtiva. Il nordafricano aveva rubato in uno degli appartamenti del condominio e in due auto parcheggiate ne cortile. Adesso è ricercato per l’evasione dal tribunale di Busto Arsizio.

legnano tribunale evasione – MALPENSA24