Castellanza, lite tra due uomini alla cassa, uno si difende con lo spray al peperoncino

legnano spray peperoncino

CASTELLANZA – Scoppia una lite in coda alla cassa per chi deve pagare per primo e uno dei clienti coinvolti, per far valere le sue ragioni, spruzza lo spray al peperoncino sul rivale di fila. E’ accaduto qualche giorno fa in un supermercato della città.

Sono due cittadini castellanzesi i protagonisti della lite urticante scoppiata in coda alla cassa di un market. Alla base dell’alterco, che è poi degenerato, ci sono futili motivi di precedenza su chi avrebbe dovuto pagare per primo alla cassa che era appena stata aperta. Sta di fatto che uno dei due clienti dalle parole è passato ai fatti. E per far valere le proprie ragioni ha estratto un bomboletta contenente gas irritante al peperoncino vaporizzando il volto del rivale. La sostanza, anche se in modo indiretto, è stata inalata anche da due cassiere dell’esercizio commerciale, una trentenne ed una quarantenne. Entrambe sono state visitate al pronto soccorso, dove le sono state riscontrate lievi irritazioni alla gola, causate dall’inalazione da spray al peperoncino. Entrambe sono state dimesse senza alcuna prognosi.

Un po’ più pesanti le conseguenze subite invece dal libero professionista coinvolto nella lite. Per lui è stata riscontrata una lieve iperemia congiuntivale bilaterale guaribile in 7 giorni.

L’altro litigante, invece, dopo aver azionato la spray si è allontanato a piedi, lasciando però a terra la bomboletta utilizzata, che veniva sequestrata dai carabinieri di Castellanza. Gli uomini dell’arma al termine di una breve attività di accertamento sono risalti all’autore del gesto. Si tratta di un castellanzese di 45 anni disoccupato, pregiudicato e che è stato subito denunciato.

 

lite spray peperoncino – MALPENSA24