La priorità della Regione: Malpensa, ospedale unico e organici sanitari

fontana cattaneo caparini regione
Giacomo Cosentino, Samuele Astuti, Marco Colombo, Francesca Brianza, Attilio Fontana, Raffaele Cattaneo, Emanuele Antonelli, Davide Caparini

VARESE– Semplificazione burocratica, risanamento del lago, polo ospedaliero di Busto Arsizio-Gallarate, potenziamento della rete infrastrutturale. Ma anche una maggiore attrattività turistica del territorio e la piena valorizzazione delle opportunità presenti nell’area che circonda l’aeroporto di Malpensa.
Questi i temi affrontati, oggi lunedì 15 aprile, nel Tavolo territoriale di Varese al quale hanno partecipato il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, gli assessori regionali al Bilancio, finanza e semplificazione e all’Ambiente e clima, Davide Caparini e Raffaele Cattaneo. I Lavori sono stati ospitati all’Ufficio Territoriale Regionale Insubria di Varese.
Al Tavolo – che ha carattere di strumento di consultazione permanente – sono intervenuti anche il vice presidente del Consiglio regionale, Francesca Brianza, i consiglieri regionali Giacomo Cosentino, Marco Colombo, Samuele Astuti, il presidente della Provincia Emanuele Antonelli, sindaci del territorio e esponenti delle associazioni di categoria e imprenditoriali.

Le risorse della Regione per Varese

Dopo aver ricordato le azioni intraprese dalla giunta regionale per la Semplificazione burocratico amministrativa (programma strategico per la semplificazione e la trasformazione digitale, Angeli Antiburocrazia), i 16,8 milioni per la ricerca e l’innovazione (accordi per la ricerca e Linea R&S per aggregazioni), il sostegno alle imprese e al commercio (misure Al Via, Attract, Storevolution, Sto@, Ies e il riconoscimento di 24 negozi storici), gli 11,5 milioni per il sociale(conciliazione vita-lavoro, welfare abitativo, sostegno famiglie in difficoltà, parchi giochi inclusivi, contrasto violenza contro le donne), il presidente si è confrontato con gli esponenti del territorio per ascoltare le indicazioni sule priorità dell’area di Varese.

Istituiti tre tavoli tematici di approfondimento

“Abbiamo istituito tre tavoli specifici di approfondimento – ha detto il presidente della Regione – ciascuno dei quali opererà in un ambito preciso: infrastrutture; territorio; sviluppo economico. Li coordinerà l’assessore regionale all’Ambiente e clima, Raffaele Cattaneo, e si avvarrà della collaborazione dei consiglieri regionali del territorio varesino”.

I nodi della Sanità

Su polo ospedaliero di Busto-Gallarate il presidente Fontana ha sottolineato che “Presto saranno chiariti gli interventi viabilistici necessari, il nuovo ospedale sta andando avanti”.
Tra le criticità emerse nel corso dei lavori, anche la carenza di personale negli undici ospedali presenti sul territorio varesino. A questi si aggiunge il problema delle liste d’attesa.

Le soluzioni che porterebbe l’autonomia

“Se avessimo l’autonomia che stiamo chiedendo – ha rimarcato il presidente Fontana – questi problemi potrebbero essere risolti con maggiore e migliore tempismo, potendo far fronte con le nostre risorse, a nuove assunzioni di personale. Per questo chiedo a tutte le forze politiche di sostenere la nostra richiesta anche a livello nazionale”.
Il lavoro di elaborazione di proposte si concentrerà nei prossimi dodici mesi e “Tra un anno – ha concluso il presidente – torneremo qui per fare il punto della situazione” non escludendo, comunque, che in caso di necessità specifiche il Tavolo territoriale possa essere riconvocato in qualunque momento.

L’assessore Raffaele Cattaneo

“Un’occasione molto utile sia per fare il punto della situazione sia per recepire le istanze del territorio”.  Lo ha detto l’assessore regionale all’Ambiente e Clima, Raffaele Cattaneo, nel suo intervento al Tavolo territoriale.  “Negli ultimi anni – ha spiegato – Regione Lombardia ha investito molto su quest’area, per cui oggi le richieste sono diverse rispetto al passato. Basti pensare al potenziamento dei collegamenti infrastrutturali, all’impegno per il nuovo ospedale, agli investimenti per l’aeroporto di Malpensa o alla Pedemontana. Massima attenzione da parte nostra anche alle questioni ambientali, dal momento che la sottoscrizione dell’accordo per il risanamento del lago di Varese di venerdì scorso è stato un risultato storico, raggiunto grazie a un investimento di 7 milioni di euro, 5,8 dei quali messi a disposizione da Regione Lombardia”.

Malpensa e mobilità

“Ritengo sia fondamentale – ha aggiunto l’assessore – l’aspetto della sostenibilità ambientale. Occorre potenziare i collegamenti da e per l’aeroporto di Malpensa, soprattutto l’accessibilità ferroviaria, così come è doveroso ragionare sulle ricadute occupazionali che lo scalo deve avere per tutto il territorio circostante e non solo al proprio interno. In tal senso, ritengo ci siano ancora enormi margini di crescita. In tema di trasporti lavoriamo anche sulla mobilità ‘dolce’ rappresentata dalle piste ciclabili e valutiamo anche collegamenti più veloci per i pendolari tra Varese e Milano con la possibilità di tempi di percorrenza in 30 minuti”.

Maxi investimento per il nuovo ospedale

“Credo che l’investimento più significativo – ha dichiarato l’assessore regionale al Bilancio e Semplificazione Davide Caparini durante il suo intervento al Tavolo territoriale – sia stato quello per il nuovo ospedale, frutto di un lungo lavoro diplomatico ai tavoli romani”.
“Purtroppo – ha aggiunto – rimane sempre attuale il problema legato alla impossibilità di effettuare assunzioni in sanità.Una condizione che ci penalizza fortemente e che potrebbe insidiare l’elevata qualità dei nostri servizi, ben conosciuta a livello nazionale ed europeo. In tal senso stiamo lavorando con grande impegno e siamo moderatamente ottimisti. Ciò, ovviamente, comporterebbe anche un significativo abbattimento delle liste d’attesa, per cui siamo molto concentrati per arrivare a una soluzione definitiva, dato che la Lombardia possiede le risorse necessarie ad assumere nuove professionalità”.

Fontana cattaneo caparini regione – MALPENSA24