Marnate, stop al progetto della nuova palestra. Il sindaco: «Non ci sono i soldi»

lega cinque stelle marnate

MARNATE – In paese ci sono più sportivi che palestre. Ma la nuova struttura sportiva, progettata dalla scorsa amministrazione, non si farà. Almeno per il momento. E il perché l’ha spiegato il sindaco Elisabetta Galli: «Stiamo parlando di un progetto molto impegnativo sotto il profilo economico. Per questo credo sia bene verificare e valutare con attenzione l’intervento, per il quale, al momento non ci sono tutte le coperture finanziarie».

Il monte ore

Sabato 22 giugno il sindaco Elisabetta Galli e l’assessore alla partita Sara Liguori hanno incontrato le società sportive di Marnate per affrontare una questione importante: quella delle ore di utilizzo delle strutture sportive. Questione piuttosto delicata sotto il profilo della programmazione dell’utilizzo delle due palestre scolastiche. Che però non bastano per soddisfare tutte le esigenze di tempo e di spazio messe sul tavolo dalle associazioni. Tanto che il primo cittadino ha deciso di prendere in mano la situazione, di ascoltare i referenti delle società e le loro esigenze: «E’ stato un incontro molto positivo – esordisce Elisabetta Galli – dove ognuno ha illustrato le proprie necessità. Ci sono realtà sportive che hanno confermato il monte ore della passata stagione e altre che invece ne hanno chieste di più. Purtroppo le strutture a disposizione sono quelle che sono. Ora dobbiamo cercare di risolvere la questione».

Galli ha anche un’idea di come procedere: «La prima cosa che dobbiamo fare è reperire nuovi spazi tra gli immobili comunali. E’ chiaro che al momento non abbiamo a disposizione palestre. Quindi faremo un censimento per capire quali spazi ci sono, quali destinazioni hanno e se esistono locali che possano ospitare attività sportive quali ad esempio la ginnastica dolce o discipline che magari non richiedono l’utilizzo di una palestra».

Fermi tutti

La questione del monte ore ha messo sul tavolo anche l’argomento “nuova palestra”, uno dei progetti portati avanti dalla precedente amministrazione e che anche in campagna elettorale è stato al centro del dibattito politico. Progetto per il quale ci sarebbero anche i fondi necessari. Almeno secondo l’amministrazione precedente. Perché l’attuale quella certezza non ce l’ha: «Stiamo facendo una serie di approfondimenti – spiega il sindaco – e dalle prime verifiche è emerso che in bilancio c’è solo una parte dei soldi necessari. E a conti fatti mancherebbero circa 300 mila euro. Stanziarli quindi potrebbe significare bloccare tutte la altre possibilità di spesa. Insomma non è una decisione che si può prendere nell’immediato».

Leggi anche:

marnate nuova palestra soldi – MALPENSA24