Juve campione a primavera, Barcellona campione d’Europa e Palermo in A. Le previsioni di Matteo Caronni

Caronni

Barcellona campione d’Europa, Juve tricolore in primavera, Napoli, Inter e Roma in Champions, Palermo in A e Frosinone, Chievo e una tra Bologna e Spal retrocessa. Allegri addio alla Juve e Cr7 capocannoniere della serie A e prossimo Pallone d’Oro. Sono queste alcune delle previsioni per l’anno 2019 di Matteo Caronni, giornalista bianconero di Telelombardia. Gasperini, invece, è a suo avviso il top allenatore del 2018 grazie alla sua Super Atalanta. Innanzitutto il campionato: “Dipende dall’andamento della Juve in Champions. Se, come ci auguriamo in tanti, la squadra dovesse avere lunga vita allora il campionato lo vinciamo a maggio, altrimenti può essere matematico già ad aprile”. Sulla Champions la Juve non è la sua favorita: “Il Barcellona è più forte. Davanti è impressionante e in casa è quasi imbattibile. Praticamente ha già un piede in finale, tenendo conto anche del sorteggio favorevole agli ottavi di finale. La Juve invece avrà un avversario terribile. Nonostante ciò dovessimo essere eliminati adesso sarebbe un fallimento. Perdere in finale sarebbe l’ennesima delusione, ma non un fallimento”. Caronni ha fatto le carte alla Serie A: “Insieme alla Juve – ha detto – andranno in Champions Inter e Napoli. La quarta potrebbe essere la Roma che si è ripresa, ma dipende dal mercato che Monchi farà a gennaio”. Sulle retrocessioni pochi dubbi: ” Vedo spacciate Chievo e Frosinone e poi una tra Bologna e Spal, con il Bologna che però avrà la possibilità di intervenire più massicciamente sul mercato. Il Palermo sarà promosso, mentre per le altre non saprei che dire perché seguo poco il campionato di B”. Ma una certezza c’è: “Ronaldo sarà capocannoniere della A e vincerà il Pallone d’Oro se le cose dovessero andare bene in Champions. Sarebbe una sorta di risarcimento del premio assegnato quest’anno ingiustamente a Modric. Allegri credo che alla fine andrà via. In caso di vittoria potrebbe essere una sua scelta, in caso di sconfitta in Champions allora potrebbe essere una scelta della società”. Premio all’allenatore dell’anno? “Gasperini è stato il numero uno per l’incredibile stagione europea della sua Dea e avrebbe meritato di andare avanti col Dortmund. Quest’anno sarà un’outsider per arrivare quarta. Se la vedrà con la Roma”.

Matteo Caronni Juventus Malpensa24