L’indiscrezione di Matteo Caronni: “Agnelli a Paratici: prendi Ramsey e la Juventus vince la Champions”.

Caronni

Ramsey è il sogno quasi proibito per gennaio. Matteo Caronni, giornalista sportivo di Telelombardia e TopCalcio24, ha chiesto a gran voce un nuovo sforzo di mercato per arrivare al grande obiettivo stagionale. “Il campionato è già finito – dice Caronni – tra poco ce lo consegnano, quindi se si vuole fare mercato bisogna farlo in chiave champions e in caso contrario restiamo così con il rischio però di non giocarci tutte le carte fino in fondo. Se Kedira stesse bene non avremmo alcun bisogno di intervenire, ma visto che il tedesco continua a non dare garanzie il rischio di ritrovarsi in una gara fondamentale senza ricambi nel ruolo o senza avere fatto il giusto turnover per mancanze di alternative potrebbe essere decisivo già agli ottavi con l’Atletico di Madrid”.

Agnelli ha dato mandato a Paratici di prendere il gallese

“Da quello che risulta a noi di Telelombardia il presidente Agnelli ha dato il mandato a Paratici per fare il possibile per anticipare l’arrivo di Ramsey già in questa sessione di mercato”. Il gallese, quindi, è una priorità. “Secondo me – ha aggiunto il giornalista – Ramsey è un giocatore fondamentale perchè ha caratteristiche che in questo momento non abbiamo in rosa. Una mezzala con qualità tecniche importanti, gol nei piedi e soprattutto capacità di inserimento. Capacità che riconosco solo nel Kedira dell’anno scorso o nel Marchisio dei tempi migliori”. “Il rischio concreto – ha chiarito – altrimenti è di arrivare fino alla gara con l’Atletico con un centrocampo logoro. Nelle ultime ore però a complicare il lavoro di Paratici ci si è messo l’affare Benatia che vorrebbe andare via, in Qatar dove lo riempirebbero di soldi. Il problema della Juve è trovare un’alternativa di livello in meno di una settimana e soprattutto con formule tali da non appesantire ulteriormente il bilancio di questa stagione”.

Rivali Champions non si sono rinforzate

“Sui rivali non credo che siano cambiate molto le loro fisionomie grazie al mercato di gennaio. Il Barcellona per me era e resta la favorita e non sono certo gli acquisti di Murillo e Boateng a spostare gli equilibri. Idem dicasi per il Psg che con Paredes o eventualmente anche Allan non aumenta di molto il suo valore avendo già perso Rabiot finito fuori rosa. Anche l’Atletico con l’arrivo di Morata non diventa più temibile anche perchè le partite che contano, come quella contro la Juve, le giocheranno Diego Costa e Griezmann.

Matteo Caronni Juventus Malpensa24