Nido di guerra a Castellanza: educatrici e sindacati pronti alla protesta per il Soldini

castellanza palazzo brambilla

CASTELLANZA – Un nido di guerra. I sindacati dicono “no” alla scelta dell’amministrazione di esternalizzare il servizio del Soldini e organizzano per giovedì 23 maggio un presidio proprio davanti all’asilo nido cittadino. L’appuntamento per manifestare la contrarietà alla scelta fatta è per le 14.30.

“Il futuro è pubblico”, questo lo slogan dell’iniziativa che coinvolgerà, oltre a tutte le sigle sindacali, anche i lavoratori del Comune di Castellanza. «Ci rifiutiamo di pensare che nel 2019 il futuro dei servizi pubblici sia l’esternalizzazione o la privatizzazione – si legge nel comunicato in cui si annuncia l’agitazione – Diciamo “no” allo Stato che delega i servizi essenziali legati all’Educazione e alla Salute, diciamo “no” a un Paese in cui la tutela e la crescita dei figli sono soggette a concorrenza, attraverso l’applicazione ai lavoratori di contratti “al risparmio”. No alla diminuzione di qualità di cura dei bambini, alla svendita di professionalità e diritti dei lavoratori che si occupano dei nostri figli e all’idea del Comune di Castellanza di esternalizzare l’ asilo nido».

Insomma Cgil, Cisl, Uil non credono, come invece sostiene il Comune, che la scelta di affidare in esterno il servizio sia obbligata e finalizzata, oltre che a salvaguardare lavoratori, famiglie e bambini, anche a migliorare e mantenere il servizio. Infatti, scrivono: «Ci opponiamo perché crediamo fermamente che i servizi essenziali, a cui ogni cittadino contribuisce attraverso le proprie tasse, non debbano mai essere ceduti. Abbiamo rifiutato ogni forma di accordo con chi vuole porre fine ad un ottimo esempio di lavoro pubblico. Abbiamo quindi deciso di scendere in piazza al fianco delle lavoratrici».

Durante il presidio, che si riunirà proprio davanti al Soldini, sindacati e lavoratori  rivendicheranno con forza il ruolo e la professionalità. «Ci sono servizi fondamentali che non si possono svendere».

nido castellanza sindacati soldini – MALPENSA24