Pallacanestro Varese, Rosario Rasizza e il mistero del tweet. Openjobmetis rilancia

Openjobmetis Rasizza Pallacanestro Varese

VARESE – La Openjobmetis ci sarà. Con un progetto triennale. E dovrà essere un progetto ambizioso, che parta da metà classifica fino a salire. Rosario Rasizza rilancia le ambizioni della Pallacanestro Varese dopo il controverso tweet. E annuncia il coinvolgimento diretto di Luis Scola per consolidare le ambizioni della società. Ambizioni che vogliono dire un futuro nei primi quattro posti della classifica e lo sbarco in Europa. Ma non risparmia frecciatine all’attuale management.

Il tweet della Pallacanestro Varese e il re-tweet di Rosario Rasizza

Sono certo che i giocatori della Pallacanestro Varese faranno tutto quello che sarà nel loro cuore per vincere. Per me un onore e piacere avervi sostenuto in tutti questi anni. Good luck per il vostro futuro.

L’annuncio misterioso in una diretta Instagram

Sono 7 anni (10 in tutto) che il nostro gruppo sostiene la Pallacanestro Varese e questa è la seconda sponsorizzazione più lunga della storia del club dopo quella della Ignis. Questo è un momento di riflessione. Abbiamo portato nelle casse della società supera i 4.250.000 euro. Non possiamo sempre rincorrere le scadenze e le iscrizioni. Nelle prossime 3 anni dobbiamo avere l’ambizione di concorrere per i piani alti della classifica. E il territorio deve produrre un sostegno alla Pallacanestro Varese che vada al di là di Openjobmetis. Abbiamo bisogno di una pianificazione per il futuro, a partire dai giocatori e quanto ci sta dietro. Non è detto che le persone che oggi ricoprono alcuni incarichi siano le persone giuste al posto giusto. O il management si adegua oppure dovrà prendere un’altra strada. Prendiamoci 10 giorni per riflettere insieme. Devo comprendere se la Pallacanestro Varese ha l’ambizione di arrivare a certi livelli, ma se lo fa Brindisi lo può fare anche Varese. Un futuro argentino? Io e il presidente Marco Vittorelli abbiamo incontrato in maniera riservata Luis Scola. E insieme abbiamo condiviso un programma perlomeno triennale per rilanciare un brand storico: pianifichiamo una partenza da metà classifica, ma entrambi pensiamo che il futuro della Pallacanestro Varese non possa che essere ambizioso. E Luis è disponibile a darci una mano per far crescere la società, in Italia e in Europa. La sponsorizzazione di Openjobmetis non può essere scontata e non possiamo essere considerati una sorta di bancomat. Dopo il tweet alcuni imprenditori estranei alla pallacanestro e uno in particolare mi hanno avvicinato. E allora, da dopo il tweet, è tutto un altro cinema perché si sono smosse le coscienze e il territorio si sta muovendo, però la condizione che ho posto è quello di una programmazione perlomeno triennale. Sicuramente per sponsorizzare il basket ci vuole soprattutto la passione, non si possono attendere ritorni economici come nel calcio. La valorizzazione del palazzetto è sicuramente un asset molto importante per il futuro della Pallacanestro Varese e Marco Vittorelli ci ha creduto moltissimo in prima persona. L’Europa è un sogno e un obiettivo.

Pallacanestro Varese-shock. La Openjobmetis non sarà più lo sponsor

Openjobmetis Rasizza Pallacanestro Varese – MALPENSA24