Ramin Bahrami concede il tris a Busto e BA Classica atterra allo scalo di Malpensa

Busto Baharami BA Classica

BUSTO ARSIZIO – Il ritorno in città di Ramin Bahrami, la diretta del concerto del grande musicista all’aeroporto di Malpensa e una serata dedicata ai agli studenti delle superiori delle scuole bustocche. Sono queste le perle di BA Classica 2020, una rassegna musicale che promette di incantare busto con una serie di concerti di altissimo livello. A partire da sabato 15 febbraio, alle 16.30, quando a Villa Ottobrini Tosi si terrà il concerto di Maurizio Baglini al pianoforte.

Busto città viva e ricca di cultura

«Dedico questa terza edizione a tutti coloro che, per fortuna sono sempre meno, pensano che Busto sia una città morta. Non è così – ha dichiarato in apertura di conferenza l’assessore alla Cultura Manuela Maffioli – la nostra è una città viva e lo è sempre di più. Lo dimostrano gli 8 grandi appuntamenti, che si terranno da qui a giugno. Ai quali si aggiungono i tanti altri momenti culturali che vanno dalla musica al teatro. Senza dimenticare le mostre e tutti gli eventi che vengono realizzati».

Giovanni Mazzucchelli, presidente dell’associazione musicale Rossini di Busto ha spiegato che «BA classica è il risultato di una grande collaborazione con l’amministrazione. La rassegna, anche sulla spinta e la convinzione dell’assessore Maffioli, è cresciuta moltissimo e oggi può offrire un programma di altissimo livello. E questa crescita ha rappresentato anche una spinta importante nella ricerca degli sponsor, che sono aumentati. E che hanno dimostrato di credere in questo progetto e nel lavoro che ci sta dietro».

Questione di feeling e diretta a Malpensa

Torna in città Ramin Bahrami per il terzo anno consecutivo. Bahrami è uno dei più grandi esecutori di Bach al mondo, che si esibisce nei più grande teatri mondiali e che domenica 23 febbraio, alle 16.30, suonerà al Sociale di Busto. «Un fiore all’occhiello nel panorama di un programma della rassegna di altissimo livello. Il concerto verrà trasmesso in diretta su un mega schermo allo scalo di Malpensa. Per l’esattezza alla Soglia magica dell’aeroporto. «Un grandissimo risultato – dice Manuela Maffioli – grazie anche alla volontà di Sea. E’ un motivo d’orgoglio poter trasmettere in diretta il concerto di Bahrami e anche una grande vetrina per tutta Busto. Sea, infatti, sta investendo moltissimo anche sulla cultura ed essere riuscita ad attivare questo link tra la società che gestisce l’aeroporto e la mia città è per me motivo di grande soddisfazione».

Un regalo per gli studenti di Busto

L’appuntamento di giovedì 20 febbraio con l’orchestra sinfonica del Conservatorio Cantelli di Novara, in programma alle 21 al teatro Sociale, è stato pensato ed è dedicato agli studenti maturandi delle scuole superiori di Busto. Sul palco l’orchestra, composta da soli studenti del conservatorio, sarà diretta da Nicola Paszkowski e di fatto saranno i ragazzi che suoneranno per i loro coetanei. «Ho voluto questo appuntamento per fare un regalo ai nostri studenti – ha spiegato l’assessore Maffioli – una serata che ha un valore immateriale immenso. I maturandi stanno per completare il loro percorso e si apprestano a proseguire il loro cammino che potrebbe anche portali lontano da Busto. Ecco ho voluto far loro questo dono culturale, affinché possano portarsi sempre con sé il ricordo di questa serata, un pezzo di cultura che li legherà per sempre alla loro città, una Busto capace di essere motore di cultura».

Ragazzi a teatro e genitori a tavola

Per la serata i posti del teatro sono stati suddivisi in proporzione alla popolazione scolastica delle scuole coinvolte all’evento. Sono 9 le scuole che hanno aderito ed è stato proposto ai ragazzi un dress code per la serata, non obbligatorio. Idea che i vari livelli istituzionali delle scuole, durante gli incontri che si sono tenuti per mettere a punto la serata, hanno accolto con entusiasmo.

Inoltre, grazie anche all’impegno della Fondazione Comunitaria del Varesotto, proprietaria del Sociale, il teatro sarà accessibile dalla 20 e i giovani spettatori potranno anche consumare, prima del concerto, un aperitivo analcolico preparato dai ragazzi dell’Enaip. «Il Sociale è un patrimonio di Busto e dell’intero territorio – ha dichiarato Luca Galli, del teatro Sociale – ed essere partner di un evento di importanza direi internazionale per la presenza del concertista Bahrami è per noi motivo di gioia e d’orgoglio. Come siamo molto soddisfatti di ospitare la serata dedicata alla grande musica classica e ai giovani studenti».

Ma non solo. Manuela Maffioli ha anche lavorato in rete con i commercianti e gli esercizi pubblici vicini al teatro Sociale, affinché prolunghino gli orari di apertura, in modo che i genitori dei ragazzi, dopo aver accompagnato i figli, si potranno fermare in città per cenare o bere qualcosa in attesa che finisca il concerto.

bahrami busto BA classica malpensa – MALPENSA24