Si rifugiava a Uboldo un trafficante di esseri umani ricercato in Inghilterra: arrestato

Aggredisce poliziotti arrestato Busto polizia

UBOLDO – Aveva preso in affitto un’abitazione nel Saronnese, ma era ricercato dalla Polizia e dalla magistratura del Regno Unito per traffico di esseri umani e favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Ma ieri mattina, 6 agosto, alla porta del 34enne albanese che si era rifugiato a Uboldo, hanno “bussato” gli agenti del Commissariato della Polizia di Stato di Busto Arsizio, che lo hanno arrestato. Ora per l’uomo scatta la procedura di estradizione.

Le manette in casa

I poliziotti sono andati a colpo sicuro, dopo aver effettuato tutti i necessari accertamenti in seguito alla stipula del contratto di locazione per l’abitazione di Uboldo in cui viveva. Sapevano che in quell’abitazione avrebbero trovato un cittadino albanese di 34 anni, ricercato per un Mandato di Arresto Europeo (MAE) emesso dalla Gran Bretagna. L’uomo è considerato dalla Polizia e dalla Magistratura inglesi un componente di un gruppo di albanesi responsabili di traffico di essere umani e favoreggiamento dell’immigrazione clandestina di extracomunitari fatti entrare illegalmente in Gran Bretagna. Da alcuni anni si era trasferito in Italia, spostandosi tra il Piemonte e l’hinterland milanese per far perdere le proprie tracce. Tanto che, quando lo scorso mese di ottobre era stato spiccato il MAE, l’ordine di arresto valido in tutta Europa, il 34enne albanese si era letteralmente dileguato. Introvabile.

L’indagine della Polizia di Busto

Fino a che, da una serie di accertamenti effettuati dagli agenti della sezione investigativa del Commissariato di via Foscolo a Busto Arsizio, è emerso che lo straniero aveva firmato un contratto di affitto per l’abitazione di Uboldo, dove effettivamente i poliziotti lo hanno rintracciato e arrestato. Per lui si sono spalancate le porte del carcere bustocco, dove rimarrà in custodia fino alla conclusione delle procedure di estradizione.

uboldo albanese fuga busto – MALPENSA24