La rapina a Somma, le bastonate nei boschi di Samarate. Tutto per la droga

somma rapina bastonate samarate

SOMMA LOMBARDO – Ha teso una trappola a un amico consegnandolo a un rapinatore. La vendetta è stata terribile: il giovane prelevato da un pub, portato nei boschi di Samarate, legato a un albero e picchiato sino a quando non ha accettato di consegnare 800 euro al suo aguzzino quale “risarcimento” per lo sgarro subito. Sono quattro le misure di custodia cautelare eseguite questa mattina, venerdì 13 dicembre, dai carabinieri del nucleo operativo radiomobile della compagnia di Gallarate guidata dal capitano Matteo Russo. Due dei giovanissimi colpiti dalla misura sono ai domiciliari. Altri due, tra cui l’influencer da 600mila follower molto nota nel mondo della trap Christina Bertevello (nella foto in basso), sono stati invece sottoposti all’obbligo di firma.

Spedizione punitiva nei boschi di Samarate

«Una vicenda – ha spiegato il colonnello Claudio Cappello, comandante provinciale dell’Arma di Varese – Che matura all’ombra della compravendita di sostanze stupefacenti. La presenza della giovane influencer, inoltre, crea, vista la vasta platea di pubblico alla quale la ragazza si rivolge, il rischio di emulazione». Tutto ha inizio a Somma lo scorso 14 novembre. Il giovane 18enne poi legato e picchiato nei boschi, attira con una scusa il 22enne fidanzato della star social, in zona Ibis Hotel a Somma. Lì, ad attenderlo, il boyfriend dell’influencer trova un 24enne suo conoscente il quale lo rapina del cellulare per un presunto debito di droga. La vittima denuncia l’accaduto ai carabinieri «Indicando anche il nome del suo aggressore», che è uno dei due sottoposto ai domiciliari, ha spiegato Russo. Non pago, però, il 22enne, pochi giorni dopo «Preleva il 18enne che lo ha attirato in trappola da un pub della zona. Con lui c’è anche la fidanzata».

influencer samarate e somma

Per sanare lo sgarro paga 800 euro

Il ragazzo diventa vittima di una punizione esemplare: viene legato a un albero, di notte, nei boschi di Samarate, e preso a calci, pugni e bastonate. Viene minacciato anche con un trapano poi utilizzato per distruggergli l cellulare. E’ la giovane influencer ad accompagnare il 18enne a casa a prendere gli 800 euro in contanti da consegnare al suo aguzzino affinché quello strazio abbia fine. I carabinieri, però, che sin dalla rapina non hanno mai smesso di indagare, coordinati dalla procura di Busto Arsizio, ricostruiscono l’accaduto eseguendo le quattro misure cautelari. A casa del 22enne i militari hanno trovato droga, il trapano e il bastone utilizzati nel bosco e anche materiale idoneo alla costruzione di ordigni esplosivi sulla cui provenienza sono in corso degli approfondimenti.

somma rapina bastonate samarate

somma rapina bastonate samarate – MALPENSA24