Magnago, superlavoro della Polizia Locale per l’emergenza: 800 controlli, 24 sanzioni

magnago polizialocale controlli picco

MAGNAGO – Più di 1.300 ore lavorative per i sei agenti in organico dall’inizio dell’emergenza Covid-19: sono quelle svolte a Magnago dalla Polizia Locale per le necessità collegate all’emergenza, dai servizi di controllo al contenimento del contagio. Sono stati assicurati il pattugliamento e il monitoraggio del territorio, per il controllo degli spostamenti delle persone e del rispetto delle misure urgenti adottate dal governo come delle misure indirizzate alle attività commerciali e produttive anche durante le festività di Pasqua, “Pasquetta” e del 25 Aprile. In tutto, sono state controllate 800 persone, oltre ad assicurare un costante controllo di tutti gli esercizi aperti al pubblico e di tutte le attività produttive e i servizi sul territorio. Tale attività ha portato all’accertamento di 24 violazioni alle disposizioni urgenti adottate dal presidente del Consiglio dei ministri e dal presidente della Regione Lombardia.

Picco: «Grande collaborazione tra uffici e Amministrazione»

È stato inoltre garantito un costante controllo delle persone in attesa all’esterno della piattaforma per la raccolta dei rifiuti e fuori dagli esercizi commerciali che hanno continuato l’attività, nel rispetto delle disposizioni. Data l’importanza dell’utilizzo dei presìdi minimi di sicurezza, è stato costantemente monitorato il rispetto della norma che prevede la messa a disposizione degli utenti di guanti monouso e di soluzioni disinfettanti per le mani, nonché il controllo della temperatura corporea, prima dell’accesso all’esercizio, ove previsto. «Una parte importante delle ore di servizio – commenta il sindaco, Carla Picco – è stata occupata dall’attività di controllo di ottemperanza alle disposizioni per le persone sottoposte alla misura della quarantena e di supporto ad esse per tutte le attività quotidiane e/o straordinarie necessarie che sono impossibilitate ad effettuare, proprio a causa della quarantena. Parte delle attività, dove le competenze lo consentivano, è stata posta in essere con il supporto del Gruppo comunale volontari di Protezione Civile e in coordinamento con i cittadini volontari, che hanno fornito un contributo prezioso e indispensabile per la comunità. Ciò che sta caratterizzando questo particolare momento – prosegue il sindaco – è l’alto livello di collaborazione e interazione fra gli uffici e i loro funzionari e l’Amministrazione comunale, con attività trasversali e di supporto che hanno consentito a chi opera in prima linea di svolgere con puntualità e serenità il proprio servizio, con i risultati e i numeri che si vanno via via consolidando in un crescendo di attività. Fondamentale – conclude Picco – è stata anche l’attività di informazione alla cittadinanza magnaghese e non, di concerto con gli altri servizi comunali preposti, in un momento di evidente incertezza, con informazioni fornite direttamente sul territorio al cittadino che ne facesse richiesta o telefonicamente in risposta alle numerose richieste pervenute giornalmente (anche con punte di 50 al giorno) che unitamente alle attività del numero “Covid” dedicato e del centralino comunale, hanno portato a una media di 100 contatti al giorno».

Sono 26 finora i contagi nel comune

Secondo gli ultimi dati disponibili, a Magnago sono risultati positivi 15 cittadini mentre altri 35 sono in quarantena per contatto stretto con persone risultate positive; si registrano 6 cittadini guariti e 5 deceduti.

magnago polizialocale controlli picco – MALPENSA24