Giochi nuovi e telecamere in arrivo: il parco Altomilanese si fa più bello e sicuro

telecamere parco altomilanese

BUSTO ARSIZIO – Giochi nuovi nell’area della Cascinetta, sistemazione del percorso vita e del ponticello rotto e telecamere per la videosorveglianza. Sul parco Altomilanese si continua a investire e il lavoro di valorizzazione e promozione di questo polmone verde non si ferma. Anche se gli amanti delle grigliate devono riporre nel cassetto ogni loro speranza di consumare carne alla brace in mezzo alla natura.

telecamere parco altomilanese 1A chiudere la polemica dei giorni scorsi sulle grigliate, ma anche a fissare nuovi e obiettivi e parlare dei progetti in cantieri è Laura Roogora, presidente del Parco Altomilanese. «Restituire quest’area alle famiglie è l’obiettivo al quale stiamo lavorando. E in tal senso non è ipotizzabile un ritorno delle grigliate. Abbiamo fatto innumerevoli tentativi, ma tutti sono falliti per poca mancanza di rispetto e per i troppi atti vandalici. Chi decide di venire al parco ha il diritto di vivere in tutta tranquillità e senza problemi. Direi che sotto questo profilo stiamo ottenendo ottimi risultati».

Niente più fumo, niente più risse e neppure cattive frequentazioni. Sotto questo profilo il parco è stato “bonificato”. «Sono molti che vengono a pranzare all’aperto – continua Rogora – poiché qui è possibile fare pic nic. Un’alternativa questa molto diffusa e che non crea alcun problema».

Si lavora anche per rendere sempre più attrattivo l’Altomilanese: «Recentemente abbiamo già sostituito alcuni giochi per bambini che erano rotti e abbiamo anche previsto di metterne nuovi nella zona della Cascinetta – continua Laura Rogora – Nei prossimi giorni poi interverremo anche a sistemare il percorso vita e potenzieremo anche la sorveglianza con l’istallazione di nuove telecamere. Abbiamo già approvato sia il progetto, sia il capitolo di spesa dedicato a questo intervento».

Senza contare le tante attività che propone il parco. «Qui si fanno i campus con le scuole, il nord walking e attività fisica. Inoltre prosegue Rogora – siamo riusciti a coinvolgere lo speleologo Bolognini che terrà una serie di incontri con i ragazzi su come vivere in mezzo alla natura rispettadola».

La chiusura del presidente del Parco è rivolta al suo predecessore bustocco Luca Rossi: «Non voglio entrare in polemica con lui, ma questo parco è vivo più che mai. Tutta una serie di brutte situazioni e di episodi che in passato tenevano alla larga alla gente ora non si verificano più. E la costante e numerosa presenza di gente di tutte le generazioni e di intere famiglie e la dimostrazione che quest’area verde piace».

 

telecamere parco altomilanese – MALPENSA24