Una Color run per dire no al bullismo a Cassano

color run cassano

CASSANO MAGNAGO – Una giornata per dire no al bullismo. Il parco della Magana ospita venerdì 1 giugno “Stop Bullying“, evento organizzato da Arci Sport Cassano con l’amministrazione comunale e il coinvolgimento di numerosi associazioni locali. L’evento clou è la Color run, (percorso da 2 e 6 chilometri con partenza alle 19) corsa non competitiva che si svolge in un contesto ricco di colori, musica, festa e allegria. Ma la giornata inizierà sin dal mattino, con la partecipazione di oltre 1300 studenti per un gigantesco flash mob e la premiazione dei concorsi realizzati a tema nelle scuole per sensibilizzare i ragazzi al rispetto dei loro coetanei.

No al bullismo

L’iniziativa, spiega Catia Bignardi di Arci, è stata ideata lo scorso settembre, pochi giorni dopo il pestaggio di un ragazzo fuori dalle Orlandi da parte di un gruppetto di bulli. «Da lì abbiamo voluto coinvolgere tutta la città affinché episodi simili non si ripetano più». Al di là del singolo caso, il sindaco Nicola Poliseno sottolinea che Cassano è una città fortuna sotto questo punto di vista, ma non bisogna abbassare la guardia. «Per questo motivo c’è un mondo che si è messo assieme per lanciare un messaggio preciso». L’assessore alla Cultura Alessandro Passuello ricorda che l’evento alla Magana è il terzo e ultimo di un programma più ampio che ha già coinvolto centinaia di giovani cassanesi.

Il programma

La giornata inizierà alle 8, quando le scuole elementari e medie attraverso giochi, balli e un gigantesco flash mob affronteranno il tema dell’incontro. Nel tardo pomeriggio “Stop Bullying” si apre alla città con la Color run. Al termine la premiazione, i balli di gruppo e le esibizioni di danza.

 color run cassano – MALPENSA