Tragedia Mottarone, sul cambio Gip il ministro Cartabia invia gli ispettori a Verbania

marta cartabia
Nella foto il ministro alla Giustizia Marta Cartabia

VERBANIA – Strage del Mottarone: dopo il cambio di Gip arrivato dopo la mancata convalida del fermo a carico di due dei tre indagati il ministero della Giustizia Marta Cartabia ha ordinato un’indagine amministrativa per fare chiarezza sulla vicenda inviando i propri ispettori. Una nota ministeriale si parla di «Accertamenti preliminari».

Indagine amministrativa

La vicenda è nota e ha suscitato un grande clamore a livello nazionale. Il presidente del tribunale di Verbania Luigi Montefusco aveva tolto il fascicolo alla Gip Donatella Banci Buonamici riassegnandolo alla collega Elena Ceriotti rientrata dopo quattro mesi di esonero. Sul cambio si erano già espressi, non senza preoccupazione, i difensori degli indagati. La Camera Penale di Verbania ha promosso un giorno di astensione (il 22 giugno) mentre l’Unione Camere Penali ne ha indetti due (il 24 e il 25 giugno) con manifestazione a Roma per chiedere «una riforma costituzionale che separi le carriere tra magistratura inquirente e magistratura giudicante».

L’intervento del Csm

La vicenda è anche approdata al Csm dopo che i consiglieri Sebastiano Ardita e Nino Di Matteo, a quali si è unita Magistratura Indipendente, hanno chiesto l’apertura di una pratica «urgente» per «valutare la correttezza della decisione»  che ha di fatto impedito alla Gip Banci Buonamici di decidere in merito alla richiesta di incidente probatorio avanzata dal difensore di uno degli indagati poi accolta dalla collega Ceriotti.

verbania cartabia gip ispettori – MALPENSA24