100 anni Pro Patria, 100 volte Santana, ma il Pontedera fa da guastafeste: 1-0

rosso albisola pro patria

PONTEDERA – Nella ventinovesima giornata di campionato del girone A di serie C, la decima di ritorno, la Pro Patria rientra a mani vuote dalla Toscana, venendo sconfitta di misura (1-0). Allo stadio “Ettore Mannucci”, intitolato all’indimenticato tigrotto di Pontedera, la gara – avarissima di occasioni da rete – viene di fatto decisa al primo tiro in porta, quando Pinzauti di testa trova lo spiraglio giusto per colpire e condannare i tigrotti all’ottava sconfitta stagionale, la sesta in trasferta, dove i bustocchi non segnano da quasi 400 minuti (Le Noci a Pistoia il 30 dicembre): tradotto mai nel 2019.

Terminal

1-0 (61′) – Dopo un primo tempo senza tiri in porta, in avvio di ripresa l’ex Napoli, Sampdoria e Pisa Mannini addomestica una palla sulla destra, servendo l’accorrente Serena, il cui cross trova al centro dell’area la deviazione aerea vincente di Pinzauti che, in anticipo su Molnar, trafigge Mangano.

Check in

100 volte Pro Patria, 100 volte Santana. Per una volta la partita, e la sconfitta figlia di una prestazione corale decisamente sottotono, può pure passare in secondo piano di fronte alla centesima presenza in biancoblù di Mario Alberto Santana. Un fuoriclasse atterrato in via Ca’ Bianca grazie all’amico bustocco dei tempi del Palermo Michele Ferri, ma subito capace di farsi apprezzare dal popolo tigrotto, non soltanto per le sue indubbi e innate qualità tecniche, ma per tanto altro. Geniale e funambolico in campo, schivo e riservato fuori, Marito ha davvero preso a cuore la causa biancoblù, impegnandosi a riportare la Pro nel calcio che conta, dopo l’iniziale retrocessione dalla C e soprattutto dopo la mancata promozione al primo anno di D.
E l’autentica emozione palesata giovedì sera al Teatro Sociale durante la festa dei 100 anni della Pro Patria ha mostrato il vero volto dell’uomo Santana, un campione umano, aldilà dei suo luccicanti trascorsi calcistici con Fiorentina (137 presenze in A), Palermo (106), Chievo (29), Torino (28), Argentina e… Pro Patria (100).  

Check out

Non si è ancora spenta l’eco della festa per i 100 anni della Pro Patria, ma proprio per questo motivo è giusto battere il ferro fin che è caldo. La presenza al Teatro Sociale del presidente di Lega Pro Francesco Ghirelli, e soprattutto le parole di sincera stima e considerazione pronunciate a fine serata a favore di Patrizia Testa e della famiglia Pro Patria, devono costituire lo spunto per una crescita d’immagine e di credibilità della società biancoblù, bisognosa di tornare a contare anche nei Palazzi del Calcio. E in quest’ottica la profonda amicizia (risalente ai tempi del Bari) esistente fra Francesco Ghirelli e la bandiera biancoblù Carlo Regalia suggerirebbe davvero di rispolverare un’opportunità sottovaluta dai “governi” precedenti, affidando a questo grandissimo tigrotto del passato – l’unico in grado di rivestire con la Pro i ruoli di giocatore, allenatore e dirigente – un incarico istituzionale (presidente onorario?) per aumentare il peso politico biancoblù nei salotti buoni del calcio.

Boarding

Pontedera-Pro Patria: 1-0 (0-0)
Rete: 61′ Pinzauti
US CITTA’ DI PONTEDERA (3-5-2): 1 Biggeri; 13 Fontanesi, 5 Vettori, 14 Risaliti (35′ s.t. 2 Benassai); 7 Mannini, 17 Serena, 8 Caponi, 4 Giuliani, 21 Masetti; 18 Tommasini (35′ s.t. 20 Benedetti), 9 Pinzauti (43′ s.t. 11 Bruzzo). A disposizione: 1 Sarri, 22 Marinca, 16 Raimo, 24 Marseglia, 25 Tassi, 29 Prete. All. Maraia.
PRO PATRIA 1919 (3-5-2): 12 Mangano; 5 Molnar, 4 Battistini, 15 Boffelli; 20 Mora (31′ s.t. 10 Le Noci), 13 Gazo (26′ s.t. 8 Disabato), 16 Fietta (19′ s.t. 14 Bertoni), 23 Ghioldi (19′ s.t. 24 Pedone), 3 Galli; 11 Santana, 17 Mastroianni (19′ s.t. 7 Parker). A disposizione: 1 Tornaghi, 2 Marcone, 19 Zaro, 21 Colombo, 25 Sane, 27 Cottarelli. All. Javorcic.
ARBITRO: Nicola Donda di Cormons (Vincenzo Madonia della Sezione di Palermo e Antonio Rosario Grasso della Sezione di Acireale).

From to… Costa Smeralda

Seconda trasferta consecutiva per la Pro Patria, di scena sabato 9 marzo (ore 14.30) in Sardegna, ad Arzachena. Nel match d’andata, i bustocchi si imposero di misura sui biancoverdi smeraldini, grazie al rigore trasformato da Le Noci a metà ripresa.

santana pro patria pontedera  – MALPENSA24