Al via il 28esimo Rally internazionale dei Laghi. Sono in 107 alla partenza

rally dei laghi varese

VARESE – Torna l’imperdibile appuntamento del Rally Internazionale dei Laghi, manifestazione che tocca Varese e la sua provincia, tra oggi 16 marzo e domani, per la ventottesima edizione. Il cuore nevralgico della competizione è rimasto dunque in Varese, come ormai da alcuni anni anche se la location è cambiata rispetto al passato: le sale affrescate della Camera di Commercio che si affacciano sulla centralissima piazza Monte Grappa sono quelle che ospitano la direzione gara, il centro classifiche, la sala stampa e tutte le operazioni legate alla gestione della corsa. Nella prestigiosa Sala Campiotti si terrà il briefing pre-gara tra il direttore di gara Simone Bettati e gli equipaggi.

107 al via

Sono terminate le verifiche tecniche e sportive all’Una Hotel di Varese dove gli equipaggi hanno mostrato documenti e vetture aggiornati relativamente alla stagione in corso. Rispetto alla lista degli iscritti pubblicata alcuni giorni fa su www.varesecorse.it mancano all’appello due ploti comaschi: né Porro (Ford Fiesta Wrc n.1) né Muzio (Citroen C3 R5 n.10) saranno della sfida per questioni personali e non tecniche. Trai vari cambi da segnalare, come già comunicato alla vigilia, il forfait di Lisa Bollito: al fianco di Giuseppe Freguglia, vincitore per quattro volte del Laghi, ci sarà il novarese Mario Cerutti. Stefano Coniglio sarà copilota di Statti sulla numero 71 al posto di Marchioni mentre sulla vetture n.92, Faccetti verrà affiancato da Tiziano Pieri che sostituisce così Pelgantini. Cambio anche nelle storiche dove Luca Ferraris sarà il navigatore di Bergo sulla Toyota Celica n.102. Nella Regolarità a media non ha verificato solo un equipaggio: mancherà il n.203 Vellano-Molina. Dei tre rally in totale si conteranno al via 107 auto; ci saranno 18 vetture per la regolarità a media, 7 storiche e 82 moderne che partiranno in quest’ordine, gustosa novità, questa, per tutti gli appassionati.

 Da Coppa Italia a Coppa Rally

La Federazione ha cambiato le regole e quella che fino al 2018 si chiamava Coppa Italia ora è diventata Coppa Rally: suddivisa in zone geografiche di appartenenza, questa competizione confluirà in un evento finale che per quest’anno sarà il Trofeo Aci Como del prossimo autunno; Varese è in compagnia dei “giganti”: tra le altre gare che compongono la Coppa Rally di Zona 2 figurano infatti dei mostri sacri come il Rally 1000 Miglia, che si correrà a Brescia tra due settimane, ed il Sanremo (nella versione Leggenda) di aprile oltre al celebre Rally della Lanterna di Genova; a completare il calendario anche i prestigiosi Coppa Valtellina e Camunia Rally.

ViviVararo

Chi l’ha detto che gli abitanti dei paesi in cui transitano le vetture da corsa sono agguerriti contro il motorsport? A sfatare questo mito ci sono gli abitanti di Vararo, paese che diede i natali ad uno dei ciclisti più famosi di sempre, quell’Alfredo Binda capace di vincere ben 5 Giri d’Italia, tre Coppe del Mondo e altre svariate gare. Il paese montano della Valcuvia verrà attraversato dalla speciale del Cuvignone e il comitato ViviVararo, in collaborazione con l’asd Rally dei Laghi, ha organizzato un premio speciale: nella variante artificiale allestita nei pressi del paese, l’equipaggio autore della “derapata” più spettacolare verrà omaggiato con due coppe ed un cesto alimentare con prodotti tipici offerto dall’Antica Canonica di Cuveglio.

In Corsa contro la Sclerosi multipla

Partecipazione suggestiva quella di Clarissa Chiachella. La stimata navigatrice comasca, da poche settimane è uscita allo scoperto facendo “outing”; da un anno e mezzo ha scoperto di essere affetta dalla Sclerosi Multipla e da allora la sua vita è cambiata: dopo aver sofferto, la navigatrice lariana “tutto pepe” ha reagito tornando a correre in macchina: al Laghi sarà al fianco del varesino Massimo Fusetti su una Renault Clio S1600.

 La gara

Dopo la passerella di questa sera in piazza Monte Grappa (Photo by Davide Morello) si parte domattina con l’Alpe-Valganna (ore 8:15) seguita dal Sette Termini (ore 8.54) e dal Cuvignone (ore 9.58); dopo il riordino delle ore 10:43 e l’assistenza delle 11.43, le prove verranno ripetute alle ore 13.17 (Alpe-Valganna), 13:56 (Sette Termini) e 15.00 (Cuvignone)

Albo d’oro

1991 Bruciamonti-Calvi (Opel Kadett Gsi A4)

1993 Maneo-Bucci (Lancia Delta HF A6)

1994 Ogliari-Zoller (Lancia Delta HF A6)

1995 Gallio-Mometti (Lancia Delta A6)

1996 Gallio-Guizzardi (Toyota Celica A6)

1997 Ogliari-Bottinelli (Lancia Delta HF A6)

1998 Re-Bariani (Renault Clio W. A7)

1999 Dissegna-Paganelli (Ford escort Csw. A8)

2000 Ogliari-Zoller (Toyota Corolla A8)

2001 Ogliari-Zoller (Toyota Celica A8)

2002 Ogliari-Zoller (Subaru Impreza A8)

2003 Musti-Cobianchi (Renault Clio W. A7)

2004 Chentre-D’Herin (Peugeot 306 A7)

2005 Roncoroni-DeGrandi (Renault Clio W.A7)

2006 Saglio-Ciamparini (Renault Clio S1600)

2007 Maran-Maran (Renault Clio W. A7)

2008 Toia-Tosetto (Grande Punto Abarth S2000)

2009 Pensotti-Maggi (Peugeot 207 S2000)

2010 Freguglia-Falzone (Peugeot 207 S2000)

2011 Gamba-Inglesi (Peugeot 207 S2000)

2012 Crugnola- Ferrara (Citroen Ds3 R3T)

2013 Freguglia-Falzone (Ford Fiesta RRC)

2014 Freguglia-Vozzo (Ford Fiesta RRC)

2015 Freguglia-Vozzo (Ford Fiesta RRC)

2016 Miele-Mometti (Ford Fiesta WRC)

2017 Crugnola-Solari (Ford Fiesta WRC)

2018 Dipalma-“Cobra” (Skoda Fabia R5)

rally dei laghi varese – MALPENSA24