BELIN CHE GRIFO: “Zero punti, anche la fortuna non gira”

Andrea Brina

Niente Sorpresa, non troviamo piu’ il gol neppure nell’uovo di Pasqua.Oggi Prandelli mescola le carte e fa esordire dal primo minuto Lapadula, non servirà perchè l’attaccante seppur volenteroso, non trova come i suoi compagni, la porta. Oggi in realtà un super Sirigu con due parate eccezionali toglie due chiare occasioni da rete su colpo di testa di Lerager e Kouame (la fortuna in questo momento proprio ci schifa). Ma in generale la squadra è molle, non reagisce, il gol preso è l’emblema di questo momento: Veloso batte malamente un calcio di punizione a centrocampo che regala la palla ai granata che ripartono e segnano. Per fortuna Petagna e la sua Spal fanno risultato ad Empoli, senno’ la giornata sarebbe stata molto piu’ amara, ma salvarsi ( speriamo ) sui demeriti e sulle sconfitte degli altri e non per il proprio gioco, è davvero avvilente. Il tifoso vorrebbe fosse richiamato lo “zio” Ballardini , ingiustamente cacciato perchè ritenuto “scarso” dal Presidente ( oggi contestazione contro Preziosi con gradinata Nord lasciata semivuota ) quando il Genoa era abbondantemente tranquillo e sereno. Ma questo non avverrà mai , sarebbe ammettere la propria incapacità .Per una questione di orgoglio, rischiamo ogni domenica l’infarto .Il Mister Prandelli sicuramente una bella e brava persona, da però l’idea di aver perso la situazione di mano se oggi si attacca alla mancanza di pubblico tra le cause dell’ennesima sconfitta, quando la sua squadra ha fatto 1 punto in 5 partite e 3 gol nelle ultime 9, vuol dire che siamo alla frutta. Forse la colomba la mangerà lo stesso per tutti noi e per voi auguri di Buona Pasqua soprattutto allo sfortunato Sturaro uscito anzitempo per infortunio al ginocchio. Vamos Stefano e vamos Grifo.

Belin che grifo Malpensa24