La storia di “Ema” a Busto: «Lasciami volare» è un messaggio per tutti i ragazzi

busto emanuele ghidini

BUSTO ARSIZIO – «Lasciami volare» è il titolo dell’incontro oche si terrà alle 20.30 di oggi, giovedì 10 ottobre,  al Teatro Manzoni di Busto Arsizio con Gianpietro Ghidini, fondatore dell’associazione Ema Pesciolino Rosso, che da alcuni anni si occupa delle problematiche degli adolescenti, del rapporto tra genitori e figli, ma anche di dare speranza ai ragazzi.

L’amore per Ema come aiuto per gli altri

L’associazione nasce da un dolore immenso: il 23 novembre 2013 Emanuele, figlio di papà Gianpietro, è scomparso a soli 16 anni, gettandosi in un fiume sotto l’effetto di Lsd. Da quel dolore impareggiabile è nato, con il tempo, un sogno con protagonista Emanuele. In seguito al sogno papà Gianpietro ha deciso di convogliare queste energie e dedicare la sua vita ai giovani e alla loro crescita, promettendo a suo figlio che avrebbe portato ovunque la sua storia. Papà Gianpietro questa sera parlerà di Emanuele per portare avanti il suo ricordo, il suo amore. Durante ogni incontro, nelle scuole, negli oratori, nei teatri, le parole autentiche e dolci della sua voce entrano nel corpo di chi le ascolta come se ci fosse accanto Emanuele che ci abbraccia, ci comunica che lì davanti a noi c’è suo padre che sta donando la vita a giovani, a tutti i giovani che vogliono vivere e iniziare ad apprezzare la vita per la sua interezza, senza artifizi. Negli anni Gianpietro ha tenuto oltre 1.000 interventi. Le persone lo ascoltano traendone conforto e forza, in tutta Italia il Pesciolino Rosso ha portato la storia di Emanuele, un ragazzo dolce, un ragazzo sensibile, un ragazzo.  Il Pesciolino Rosso è Fondazione che ha come scopo principale il sostegno dei giovani nella forma di divulgazione e sostegno di attività di sviluppo e crescita. In questi anni la fondazione è diventata una community di migliaia di persone, in crescita costante, dove genitori e giovani si scambiano idee, pensieri e condividono riflessioni su temi come l’adolescenza, il futuro, la scuola e ovviamente il rapporto tra genitori e figli.

busto ema lasciami volare – MALPENSA24