Busto, i Moai degli Urbansolid per il rilancio di piazza Vittorio Emanuele

BUSTO ARSIZIO – I Moai degli Urbansolid in piazza Vittorio Emanuele. Sono stati posizionati ai due lati del “palco” della piazza le quattro gigantesche statue che raffigurano i monoliti dell’Isola di Pasqua in versione “urban”, colorati e imbrattati. «Per noi è un onore esporre a Busto dopo Michelangelo Pistoletto – ammettono gli artisti bustocchi Riccardo Cavalleri e Gabriele Castellani che formano il duo Urbansolid – dopo gli ottimi riscontri avuti dai Moai a Milano era giusto proporli nella nostra città natale».

L’installazione

«In questa piazza ci venivamo da ragazzi quando ancora si chiamava “Piazza Tre C…” – rivelano gli Urbansolid – ora siamo fieri di poter contribuire alla sua rinascita». Sono stati direttamente i due artisti, ieri pomeriggio (13 giugno), a trasportare in piazza Vittorio Emanuele i Moai per posizionarli ai lati del palco che farà da quinta agli eventi di Busto Estate. Dal concerto delle band delle scuole superiori in programma domenica 16 giugno fino alla cena di San Giovanni del prossimo 27 giugno. Ad accogliere i Moai in piazza c’era la vicesindaco e assessore alla cultura Manuela Maffioli, entusiasta dell’iniziativa, che rappresenta un nuovo tentativo di rilancio della piazza Vittorio Emanuele attraverso gli eventi e le attrazioni culturali, una sfida che va avanti ormai da un paio di anni e che con Busto Estate conoscerà un ennesimo importante capitolo.

Habitué della Patronale

L’installazione artistica sarà in piazza Vittorio Emanuele fino al 1° luglio, un’iniziativa a cura dell’associazione culturale “TraccePerLaMeta”. Un progetto di grande valenza culturale e sociale, e di notevole impatto visivo, che fa seguito al progetto “Get Out” realizzato dagli stessi artisti il 24 giugno dello scorso anno, sempre in occasione della Patronale di San Giovanni: in vista dell’apertura del cantiere per la riqualificazione delle vecchie carceri, gli artisti srotolarono dei tessuti colorati dalle finestre delle celle a simboleggiare l’imminente rinascita dell’edificio. L’opera è rimasta esposta per tutta l’estate fino all’avvio dei lavori. Quest’anno gli Urbansolid hanno posizionato nella piazza quattro sculture in vetro resina e di grandi dimensioni (sono altre 3 metri) che raffigurano i Moai dell’isola di Pasqua, imbrattate come i muri o come i monumenti delle nostre città, simbolo di una civiltà che ha distrutto il suo ecosistema, al fine di stimolare il pubblico a riflettere sulla propria interazione con l’ambiente e sollecitare una consapevolezza più profonda del nostro impatto sul pianeta. Lo scorso mese di aprile le sculture degli Urbansolid sono state esposte a Milano negli spazi di City Life. Dal 1° al 15 luglio saranno trasferite in quattro luoghi diversi della città, tra cui molto probabilmente la piazzetta Manara, la zona pedonale vicino alla piscina e al liceo artistico.

busto arsizio moai piazza – MALPENSA24