Busto, in 120 alla scoperta del Liberty. Maffioli: “La città ama la cultura”

busto liberty maffioli cultura
BUSTO ARSIZIOCentoventi persone suddivise in tre gruppi hanno partecipato oggi pomeriggio, domenica 29 settembre, al primo itinerario guidato nell’ambito del progetto ‘Busto in Liberty’ dedicato alla scoperta delle ville  Liberty cittadine.
Ad accogliere al museo del tessile i partecipanti la vicesindaco e assessore alla cultura   Manuela Maffioli che ha evidenziato il successo dell’iniziativa: “Questi numeri non sono solo un risultato incredibile, che premia gli sforzi miei e di tutta la squadra che ha lavorato duramente per realizzare questo progetto. È anche un segnale importantissimo: la città chiede cultura, la chiede anche ben oltre le nostre più rosee aspettative e, quando l’offerta è adeguata, risponde con entusiasmo. Questo risultato premia la visione, l’investimento e i grandi sforzi che stiamo dedicando alla cultura, settore strategico di sviluppo degli individui e del territorio. E’ un riconoscimento anche per l’attività  di 
comunicazione che abbiamo cercato di potenziare; era davvero frustrante sentire lamentele da chi diceva di non essere informato degli eventi in programma”.busto liberty cultura maffioli
« In questa occasione abbiamo dovuto chiudere le iscrizioni per assicurare a tutti un’esperienza culturale seria ed efficace – ha spiegato Maffioli -. È stato molto doloroso dover dire dei no, ma, per non lasciare disattesa alcuna aspettativa, abbiamo intenzione di riproporre l’itinerario dedicato alle ville, oltre a quelli già in programma dedicati all’architettura industriale e ai monumenti funebri ».
Poi il via a due ore e mezzo di viaggio nella bellezza del Liberty e delle sue migliori espressioni cittadine, un tuffo nel tempo che ha fatto scoprire dettagli spesso sfuggiti all’attenzione anche di chi a Busto vive da sempre o abita da tempo. L’iniziativa si inserisce nel più vasto programma del progetto ‘Busto in Liberty’, che fra l’altro prevede altri due itinerari domenica 20 e domenica 27 ottobre, visite guidate all’arte industriale e a quella funeraria, un concerto il 12 ottobre a Villa Tosi oltre alla mostra in corso a Palazzo Cicogna e visitabile fino al 13 ottobre. Va inoltre ricordato il convegno di studi sul liberty di sabato 14 settembre che ha aperto la serie delle iniziative.busto liberty cultura maffioli
busto liberty cultura maffioli – MALPENSA24