Busto, il progetto “Mai Paura” diventa Onlus: «Al fianco dei pazienti oncologici»

mai paura busto

BUSTO ARSIZIO – Il progetto Mai Paura diventa Onlus, il cui obbiettivo è essere al servizio delle persone e favorire il loro ben d’essere diffondere in modo positivo, prativo e fruibile a tutti la filosofia del vivere il meglio possibile.Moltissime sono state le iniziative promosse nel corso del 2019, basti citare l’evento organizzato a Volandia lo scorso settembre con il campione mondiale Vanni Oddera, e altrettante sono le idee che Emanuela Bossi, ideatrice del progetto vorrebbe ancora realizzare. Sempre con un solo scopo: «Garantire il ‘ben d’essere’ ai pazienti e alle loro famiglie».

La persona è il centro, l’emozione è tutto

Dallo scorso 4 dicembre il progetto è diventato ufficialmente una Onlus. Coerente con il proprio obbiettivo:  «Diffondere in modo positivo, pratico e fruibile a tutti, la filosofia del vivere il meglio possibile, il ben d’essere appunto – spiega Bossi –  Cioè se non si può eliminare il male (una malattia, una disabilità, un disagio) si può favorire il bene e promuovere la giusta qualità di vita. Mai Paura Onlus si propone di farlo informando e supportando le persone, utilizzando i modi più indicati per le diverse necessità. Abbiamo fatto e faremo incontri informativi gratuiti e aperti a tutti su temi di rilevanza sanitaria e non solo ed anche eventi in cui si sono vissute e si vivranno emozioni positive e propedeutiche alla serenità della persona». Bossi prosegue: «Abbiamo in serbo tante sorprese dove l’emozione sara assicurata.   Le parole chiave di Mai Paura Onlus sono: impegno sempre e comunque,  rispetto per chi è in difficoltà, emozione ricchezza della vita, gratuità per tutti e rete perché solo uniti si può». Per sostenere le attività della neonata Onlus è possibile acquistare quale regalo di Natale solidale, ecologico e utile la Steel Bottle Mai Paura.

Il volontariato grande risorsa di Busto

«Ho creduto e “sposato” sin dall’inizio il progetto Mai Paura, non ho avuto nessuna incertezza anzi ero sicura che il riscontro sarebbe stato positivo anche quando a crederci eravamo in pochi – spiega l’ex assessore ai Servizi Sociali di Busto Miriam Arabini, che continua a lavorare al fianco di questa realtà –  Gli eventi del prossimo anno saranno di eccezionale rilevanza, è stata stesa la programmazione per tutto il 2020 già lo scorso settembre. Non è un caso che la notizia della nascita di Mai Paura Onlus sia stata resa pubblica durante giornata mondiale del Volontariato. La nostra città eccelle per grande partecipazione delle organizzazioni di volontariato, scopo è il favorire l’inclusione ed a Busto Arsizio, agiscono in innumerevoli settori».

busto mai paura onlus – MALPENSA24