E’ la Juventus più grande di sempre? Carlo Pogliani dice no: meglio quelle del Trap e di Capello

Pogliani

Carlo Pogliani 

Questa sera Juventus-Inter: il derby d’Italia. In questi giorni di vigilia spesso e volentieri ho sentito qualche mio amico bianconero affermare che questa è la Juve più forte di sempre. Mi permetto di dissentire e anche in maniera eclatante. Mentre per i nerazzurri tutti i paragoni sono poco proponibili, visti gli undici che li hanno preceduti nella storia: Sarti, Burgnich, Facchetti, Bedin, Guarneri, Picchi, Jair, Mazzola, Pejro’, Suarez, Corso oppure Zenga, Bergomi, Brehme, Matteoli, Ferri, Mandorlini, Bianchi, Berti, Diaz, Matthaeus, Serena. E infine Julio Cesar, Maicon, Chivu, Zanetti, Lucio, Samuel. Eto’o, Cambiasso, Milito, Sneijder, Pandev. Tutti inarrivabili per gli attuali giocatori di mister Spalletti (anche Helenio, il Trap e Mou erano meglio), per i bianconeri qualche dubbio potrebbe sorgere, magari a voi, a me no.

Juve più forte di sempre? Per Carlo Pogliani no

Partiamo dalla Juve sconfitta dall’Amburgo, quella del famoso gol di Magath, quella che poi vincerà la Coppa delle Coppe con il Porto, la Coppa dei Campioni con il Liverpool (ogni commento banale non è gradito, grazie) e Coppa Intercontinentale con il rigore decisivo di Platini (gli annullarono uno dei goal più belli di sempre, ingiustamente). Quindi, a memoria, come sempre: Zoff, Gentile, Cabrini, Bonini, Brio, Scirea, Bettega, Tardelli, Rossi Platini, Boniek. Questa, per me, è la più forte di tutti i tempi. Paragoniamola all’attuale: Szczesny, Cancelo, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro, Matuidi, Pjanic, Bentancur, Dybala Mandzukic, Ronaldo. Ruolo per ruolo: Chiellini al posto di Brio, Pjanic al posto di Bonini (anche se il lavoro svolto dai due è diametralmente opposto) e Cristiano al posto di Zibi: tre su undici. In quella formazione militavano, oltretutto, dei monumenti come Zoff, Scirea e Tardelli, un pallone d’oro, Paolo Rossi, un pluripallone d’oro, Platini, secondo il mio modesto parere superiore anche a Cristiano Ronaldo, senza se e senza ma, più completo, più elegante, più tutto.

Prima quella del Trap, poi la Juve di Capello

Passiamo alla seconda di sempre: Buffon, Zebina, Cannavaro, Thuram, Zambrotta, Camoranesi, Emerson, Vieira, Nedved, Trezeguet, Ibrahimovic o Del Piero. Anche in questo caso ritengo che Buffon, Zambrotta, Cannavaro (pallone d’oro) Thuram, Camoranesi, Nedved (altro pallone d’oro) e Trezeguet siano superiori agli attuali e Del Piero con Ibra si arrendono solo allo strapotere del portoghese. Riepilogando: Zoff, Gentile, Cabrini, Scirea, Tardelli, Rossi, Buffon, Zambrotta, Cannavaro, Camoranesi e Del Piero Campioni del Mondo con l’Italia . Vi sembra poco? Vogliamo parlare di Thuram? Vogliamo parlare di Nedved? Vogliamo parlare di Bettega (miglior colpitore di testa di sempre con Charles)? Gentile? Fermò Zico e Maradona. Scirea? Libero nell’universo? L’urlo di “Schizzo” Tardelli?
Mi fermo qui, buon derby d’Italia a tutti, me compreso, ma Juve più forte di sempre anche no, grazie. Almeno per me.

Carlo Pogliani Juventus Malpensa24