Le pagelle di mister Pogliani: “Kyaer uno squalo, Rebic super, Kessie leader”

Pogliani

Le pagelle del mister
Donnarumma: 6 1/2
Spettacolare nel doppio intervento alla Dida/Ajax, sul goal cerca disperatamente di sanare una situazione altamente compromessa (non riuscendoci per centimetri). Tranquillo nelle uscite alte.
Kalulu: 6-
Inizia malino con errori tecnici banali, si riprende strada facendo incidendo positivamente in fase di anticipo (marcatura preventiva). Ancora carente nelle letture aeree.
Hernandez: 6+
La catena di sinistra è mortifera per il Parma nonostante qualche sua pecca in fase di disimpegno. Apprezzabilissima l’assistenza a Kessie’ sul secondo goal, figlio di un inserimento studiato alla lavagna.
Kjaer: 7
Si attacca a Pelle’ come una remora su uno squalo e non lo molla mai, a parte l’occasione del goal subito dove l’inferiorità numerica scombina un po’ le marcature. Dai suoi piedi educati partono sempre palloni telecomandati.
Tomori: 7
Difensivamente perfetto infarcisce una prestazione impeccabile con una discesa libera stile sci che costa l’ammonizione (fallo di mano) al malcapitato difensore che gli si para davanti. Da quando è entrato in pianta stabile nell’undici titolare non fallisce un colpo.
Bennacer: 5,5
Non benissimo sia in fase di non possesso che nella distribuzione, dove palesa qualche difficoltà perdendo qualche tempo di gioco di troppo. Sta recuperando, a breve servirà come il pane, perché il vero punto luce deve essere obbligatoriamente Ismael, senza se e senza ma.
Kessie’: 7+
Si carica la squadra sulle spalle nel momento in cui la stessa rimane in dieci e la porta alla meta facendosi trovare in tutte le zone del campo. Pregevole anche la finalizzazione in goal con un interno collo sporco ma preciso.
Saelemekers: 7
Grande primo tempo di quantità con discese e sovrapposizioni anche di ottima qualità. Corre bene e corre tanto. Abbastanza inspiegabile la sua sostituzione per passare a cinque dietro.
Chalanoglu: 6-
Senza infamia e senza lode Hakan. In un primo tempo dove la squadra gira a mille lui non ha mai un acuto da tenore, ahinoi. Geometricamente bravissimo, al contrario invece, nell’interscambio con Ibra che libera spazi centrali nelle due reti.
Rebic: 7
Bravo Ante! Goal, sacrificio e catena perfetta con Theo nella prima frazione di gioco.
Nel secondo tempo si fa un mazzo tanto uscendo stremato: questo è il Rebic che conosciamo.
Ibrahimovic: S.V.
Impossibile determinare una valutazione al giocatore che illumina il Tardini nei primi sessanta minuti (punto luce) e che poi rovina tutto con una scellerata espulsione. Siamo curiosi, però, di sapere cosa è successo davvero con Maresca.
Dalot: 6+
Leao: 6+
Krunic: 4
Gabbia: 6
Meite’: 5

Carlo Pogliani Milan-malpensa24