Carnevale a Busto, un esercito di dalmata per battere Viareggio

carnevale busto arsizio

BUSTO ARSIZIO – «Scusate se insisto, ma io voglio battere Viareggio, Busto deve essere sempre prima». Così ha dichiarato dal palco del carro di Radio Busto Live e Agesp Energia Emanuele Antonelli, sindaco di Busto Arsizio, che ha consegnato il premio come opera migliore a quello dell’oratorio di Sant’Anna ispirato alla Carica dei 101, finendo poi in un bagno di folla circondato da innumerevoli dalmata festanti. Il carnevale bustocco di oggi, sabato 9 marzo, ha visto snodarsi per la città a suon di musica una carovana di diciotto carri.

I carri più belli

Se per primo è arrivato il carro dei 101, il secondo posto è andato allo spettacolare carro della Famiglia Sinaghina ispirato al centenario della Pro Patria, con un’enorme tigre che sfonda la porta. Terzo posto per l’armata dei cuochi delle Cuffie Colorate. Soddisfatta l’assessore Miriam Arabini: «Non me ne vogliano gli altri, ma sono molto contenta per il terzo posto conquistato dalle Cuffie Colorate. È il riconoscimento di un grande lavoro fatto dai ragazzi e dai tanti volontari». Premio speciale per il carro del Club Boschessa ispirato a Mary Poppins, che ha sfilato scortato dagli spazzacamini. In giuria erano presenti Isabella Tovaglieri, Paola Magugliani e Miriam Arabini, rispettivamente vicesindaco, assessore alla Promozione del territorio e dei Servizi sociali di Busto Arsizio, nonché Bruno Ceccuzzi in rappresentanza dei commercianti.

L’ottovolante e l’Uomo Ragno

Inaugurato dalla musica di “Sweet dreams” degli Eurythmics il corteo di Carnevale ha preso il via verso le tre del pomeriggio guidato dai dj di Busto Radio Live, seguiti dal carro della Pro Patria e della Bumbasina. A chiudere quello del Tarlisu con il re che raccomandava a pirati e pagliacci al suo fianco di risparmiare i coriandoli, in modo da poterli usare fino alla fine della manifestazione. Non solo un esercito di dalmata ha invaso le strade di Busto, ma anche l’abbondante stuolo di conigli sul carro della Collodi. A far loro compagnia sbandieratori, e addirittura un ottovolante umano al seguito. In strada tantissimi supereroi come Iron Man, Capitan America, Batman e l’Uomo Ragno, il più amato in assoluto. Nella folla si contavano numerosi ninja, funghi giganti, la banana Chiquita, Freddie Mercury e Gesù Cristo. Se arrivando nel centro di Busto una continua cascata di coriandoli dalla cima dei palazzi ha accolto il corteo, all’ingresso di una piazza Garibaldi completamente gremita è stato il sindaco stesso a subirne uno shampoo.

carnevale busto arsizio – MALPENSA24